SMS anonimi con TIM Wind 3 Italia Vodafone messaggi anonimi

Sicuramente sono pochi i consumatori che si ricorderanno gli anni in cui gli SMS erano il mezzo preferito per comunicare con una o più persone; conosciuti come SMS sono gli Short Message Service, ovvero messaggi di breve testo. In principio, furono creati per i gestori telefonici Wind, Vodafone, Tim e 3 Italia che dovevano comunicare ai propri clienti notizie relative alle proprie tariffe; difatti, in un primo momento i consumatori potevano solo ricevere gli SMS e solo qualche anno dopo si svilupparono gli SMS come comunicazione mobile fra consumatori.

Con il passare degli anni, hanno sviluppato diverse funzioni:

  1. Gli emoticon, che ancora oggi sono utilizzati perché danno maggiore espressione al testo del messaggio;
  2. La scrittura abbreviata: le parole non sono più scritte per intero ma sono abbreviate (esempio: perché –> xk; per –> x; comunque –> cmq);
  3. Il T9: l’acronimo di Text on 9 Keys è un nuovo metodo di scrittura che per comporre una parola, l’utente doveva comporla sulla base dell’ordine dei tasti premuti;
  4. Tastiera QWERTY: i nuovi smartphone sono dotati di questo tipo di tastiera che corrisponde alla tastiera dei computer.
Leggi anche:  WhatsApp, addio spunte blu: la novità per leggere i messaggi di nascosto

SMS o Whatsapp: ecco cosa scelgono i consumatori oggi

La tecnologia si evolve giorno dopo giorno e da qualche anno che i consumatori hanno visto la nascita delle applicazioni; parlando di comunicazione mobile, oggi esistono numerose applicazioni di messaggistica istantanea e le più scaricate sono whatsapp telegram. Tali app, permettono una comunicazione con una o più persone senza scalare soldi dal credito residuo dell’utente ma, necessitano di una connessione Internet per funzionare.

Nonostante l’utilizzo infinito di queste applicazioni, gran parte dei consumatori preferiscono utilizzare gli SMS; a scoprirlo è Commify che ha condotto uno studio e ha preso in considerazione tutti i consumatori europei. Secondo i risultati dello studio, chi ha scelto gli SMS come mezzo di comunicazione preferito sono i consumatori che svolgono un lavoro d’affari; preferiscono gli SMS per comunicare con i loro clienti perché è un applicazione che tutti hanno sul proprio smartphone dato che è già preinstallata e inoltre, il messaggio arriverà al cliente anche se in quel momento, il destinatario non è collegato alla connessione mobile.