postepay truffe

Mancano tre settimane al 6 Marzo, il giorno in cui sarà possibile richiedere il Reddito di Cittadinanza. I cittadini che vogliono far richiesta devono recarsi proprio a partire da questa data in un un CAF o in un ufficio di Poste Italiane per compilare la domanda. Sarà possibile effettuare richiesta anche online. Il Reddito di Cittadinanza sarà elargito a partire dal mese di aprile su una normale Postepay. Le carte che renderanno effettivo il Reddito presentano delle novità da appuntare.

 

Postepay, le cose da sapere per ottenere il Reddito di Cittadinanza

Poste Italiane si è impegnata a rilasciare le speciali Postepay dopo il buon fine della procedura d’attivazione. Una volta approvata la pratica, gli interessati potranno ritirare la carta nell’ufficio postale vicino casa. Il codice PIN relativo alla card sarà spedito dopo pochi giorni presso il proprio domicilio. Le carte sono garantite dal circuito Mastercard per effettuare acquisti in Italia. I soldi presenti sul conto non potranno essere utilizzati all’estero.

Ogni mese da questa Postepay sarà possibile ritirare sino a 100 euro. Non sarà possibile effettuare depositi, né tantomeno bonifici (l’unica eccezione è per le spese relative a mutui ed affitti per un massimo di 280 euro). Esclusi totalmente i movimenti relativi al gioco d’azzardo.  

Leggi anche:  PostePay: come difendersi dalle truffe che svuotano i conti

Gli utenti dovranno spendere tutta la somma caricata sulla Postepay nei 30 giorni previsti. L’importo non utilizzata sarà detratto nei limiti del 20% dalla successiva mensilità. Per le informazioni aggiuntive sul servizio vi invitiamo a cliccare sul questo link.