WhatsApp: spiare il partner è possibile con il nuovo metodo gratis e legale

Gli sviluppatori di WhatsApp non vogliano avere più brutte notizie relative alla sicurezza della piattaforma. Dopo quelli che sono stati piccoli ma importanti scandali, il gruppo che lavora all’evoluzione della chat ha pensato a novità all’avanguardia per tutelare la privacy degli utenti. La priorità resta sempre quella di blindare tutte le discussioni private, impedendo la visione di queste ad occhi indiscreti.

Un balzo in avanti è stato fatto grazie alla crittografia end-to-end: con questo sistema, i tentativi di spionaggio via server si sono praticamente azzerati. Ora è arrivato il tempo di proteggere gli utenti da episodi di spionaggio fisico.

 

WhatsApp, impronta digitale e password per proteggere le chat

Sino ad ora, una persona sconosciuta se in possesso del nostro smartphone poteva in pochi click visualizzare le conversazioni su WhatsApp. La password del device, qualora presente, non rappresenta un deterrente efficace al 100%.

Leggi anche:  Whatsapp: due novità cambiano tutte le chat con il nuovo aggiornamento

Ecco quindi che, dopo tante richieste, il team di sviluppo di WhatsApp va ad introdurre sulla piattaforma un sistema di accesso esclusivo. Prima di entrare nella mainroom con tutte le conversazione, agli utenti sarà chiesta la scansione dell’impronta digitale o quella del viso. In questo modo ci sarà la certezza dell’accesso da parte del legittimo proprietario dell’account.

L’upgrade migliorerà le norme in termini di sicurezza su WhatsApp. Il tool a breve farà il suo esordio sugli smartphone Android e sugli iPhone con iOS aggiornato I tempi relativi ad un roll out generale non dovrebbero essere lunghi.