truffa Intesa Sanpaolo ATMI clienti Intesa Sanpaolo possono correre un rischio di sicurezza piuttosto serio. Chi è in possesso di una carta di credito/debito/prepagata o conto corrente si espone alla minaccia di una truffa via email che non lascia scampo. Dobbiamo fare attenzione. Si segnala il blocco dei prelievi dallo sportello automatico e la necessità di fornire nuovi dati per evitare la sospensione delle utenze. A segnalare la natura illecita del messaggio è stata la Polizia Postale che ha lanciato l’allarme sui social.

Phishing e Pharming sono ormai consuetudine e dopo le vicende Unicredit, BNL e Fineco non si placa la sete di denaro degli hacker. Tentano di spingere l’utente verso un sito web pericoloso etichettato come sospetto. C’è un questionario da riempire.

 

Truffa Sanpaolo: il messaggio a cui prestare attenzione

“Gentile XXXXXX,
l’ultimo controllo di sicurezza ha concluso che il tuo account ha alcune attività insolite, pertanto abbiamo limitato alcune funzioni come (pagamenti online, trasferimenti bancari e prelievi di denaro). Effettua il login al tuo account ed esegui i semplici passaggi per ripristinare completamente le funzioni del tuo account Si prega di confermare la propria identità attraverso il nostro collegamento sicuro”truffa messaggio Intesa SanPaoloIl messaggio con tanto di screen completo riporta il contenuto della mail fraudolenta che fa il giro del web. Conti correnti e carte possono essere bloccati fino a nuovo avviso. La causa è da imputare a dati non esatti. A meno di rettificarli tutto pare bloccato. Si propone un form sospetto che si trova al link indicato. Un collegamento che attiva la vera e propria truffa Intesa Sanpaolo. Non c’è scampo.

Leggi anche:  Banche: ecco le truffe più diffuse sui conti di UniCredit, BPM e Sanpaolo

Dobbiamo fare attenzione visto che tutto ha sembrare che ci si trovi di fronte ad una comunicazione ufficiale. Grafica, loghi e descrizioni sono fedeli al layout originale del sito bancario. Ma la banca non ha nulla a che vedere con la vicenda. Lo si intuisce dal messaggio dall’italiano discutibile e dal metodo email usato per comunicare il messaggio.

Bisogna sempre diffidare da questi canali. Occorre bloccare il mittente e denunciare il fatto come in occasione della truffa Paypal che sta investendo gli utenti con conto online nel corso di queste ultime ore.