Con l’ingresso delle applicazioni di messaggistica istantanea, gli utenti sono intenzionati a proteggere maggiormente la privacy. Per gestire al meglio le proprie informazioni personali, alcuni sviluppatori hanno dato il via a delle applicazioni che possano soddisfare tale esigenza. Non solo per avere le chate segrete, ma anche per autodistruggere i messaggi inviati ad esempio per sbaglio. Coloro che hanno questa necessità possono scaricare le seguenti applicazioni: Telegram, DONTALK, SpeakOn e Wickr.

Lasciando da parte Telegram che ormai è diventata l’applicazione di riferimento per milioni di utenti ed è a tutti gli effetti il rivale numero uno di WhatsApp, le altre applicazioni citate sono considerate le migliori in circolazione per autodistruggere i messaggi inviati senza lasciare alcuna traccia.

Telegram, DONTALK, SpeakOn e Wickr

Telegram è considerata l’applicazione più protetta e questo gioca a favore per quei clienti che vogliono proteggere la privacy nel migliore dei modi. Tale applicazione garantisce l’utilizzo delle chat segrete che consentono di autodistruggere i messaggi programmati su entrambi i dispositivi. Si possono inviare messaggi di qualsiasi tipo, quindi foto, video, file ecc.

Leggi anche:  Facecoin, la nuova criptovaluta di Facebook, ecco i dettagli

L’applicazione DONTALK permette di autodistruggere i messaggi prima che il destinatario li legga. Non viene lasciata nessuna traccia, quindi il destinatario non può essere informato del messaggio ricevuto (e poi cancellato). Per adottare questa funzionalità, l’applicazione fa affidamento ai cosiddetti ‘pop’.

L’applicazione SpeakOn presenta la stessa caratteristica dei due servizi precedenti, ma contemporaneamente agisce anche come traduttore automatico. Inoltre, presenta un codice segreto con il quale si può proteggere le proprie conversazioni.

Anche l’applicazion Wickr garantisce l’autodistruzione dei messaggi inviati per sbaglio senza lasciare delle notifiche a riguardo.