Whatsapp trovare numero sconosciutoWhatsapp si fonda sul concetto di associazione numero – utente. Durante la procedura di registrazione è obbligatorio fornire un recapito per l’identificazione. Qualcosa di molto diverso dal cloud platform senza numero utilizzato per Telegram ed altre app di messaggistica affini. Chi non si trova nella nostra rubrica è irraggiungibile. Così sembra almeno in apparenza.

Ciò che Facebook non dice è che chi possiede il nostro numero è in grado di spiarci. Non incontra alcuna difficoltà. Magari il nostro numero è stato fornito da un amico comune o da un perfetto estraneo che ne è entrato misteriosamente in possesso. Con in mano il nostro recapito si spiana la strada verso numerosi problemi di sicurezza. Dobbiamo evitarli a tutti i costi.

Con questa guida possiamo scoprire le spie Whatsapp in circolazione. La privacy deve diventare una proprietà e la procedura che segue serve per mettere al sicuro il proprio account.

 

Whatsapp: la procedura per scoprire un contatto anonimo

Esiste un solo modo per scoprire di più su un account Whatsapp. Dobbiamo avere il suo numero. Per farlo creiamo un semplice gruppo e individuiamo lo stalker dalla lista dei possibili contatti da aggiungere. Qui compaiono tutti coloro che hanno il nostro numero anche se la nostra rubrica non li include. Una volta scoperti li possiamo bloccare subito o fare di meglio.

Leggi anche:  WhatsApp: il motivo per cui tanti clienti hanno chiuso l'account è incredibile

Con in mano il numero dell’assalitore possiamo sperare che questo abbia associato il suo recapito al profilo pubblico su Facebook. Inserendo il numero nella barra di ricerca potrebbe apparire l’account social completo del contatto. A questo punto è fatta. Ora possiamo sapere vita, morte e miracoli di quel misterioso individuo che ha spiato tutte le nostre azioni su Whatsapp. Una carta di identità completa ed un profilo accurato. Da spiati a spie per eccellenza.

Tale procedura è necessaria per prevenire spiacevoli conseguenze. Un contatto che ottiene informazioni personali sensibili può creare un account falso a nostro nome e diffondere notizie false. Prendendo la nostra foto profilo, il nome utente e la descrizione può creare un alter-ego che agisce per conto nostro senza che noi sospettiamo nulla. Le conseguenze possono essere disastrose, così come testimoniato dai numerosi episodi di frode e stalking segnalati dalle autorità di vigilanza.

Hai mai utilizzato questo sistema? Ti è stato utile? Lasciaci pure tutti i tuoi commenti e non perderti la nuova app per chattare con contatti che non sono presenti nella rubrica.