netflix

Si è scoperto che Netflix teneva traccia di tutte le scelte prese su Bandersnatch, il suo film interattivo che fa “scegliere” quale strada prendere durante l’avventura. Il ricercatore, Michael Veale,  lo ha scoperto dopo aver inviato una email a Netflix per chiedere se questo rispettasse gli accordi presi con iil GDPR. Lo scopo di Veale era quello di utilizzare questa situazione per sensibilizizare le persone su come utilizzare la legge che regola il trattamento dei dati personali.

Sebbene non sorprenda che Netflix sia a conoscenza delle scelte fatte da ciascun utente durante il suo film interattivo, Veale ha utilizzato l’esperimento per sottolineare che il servizio di streaming non richiede mai il permesso di memorizzare le proprie scelte. Netflix, ha detto al ricercatore che memorizza i dati per “informare i consigli personalizzati che vedi nelle visite future” e per aiutarli, “a determinare come migliorare il modello di storytelling di film interattivi”.

In ogni caso i dati sono stati esaustivi

Precedenti esperienze in stile “sei tu a scegliere” hanno tenuto traccia delle decisioni prese dagi utenti, come nel caso del gioco di avventura The Walking Dead,  ma Telltale Games era molto più esplicita riguardo la pratica. Raccogliere dati è una cosa, ma almeno qualche sforzo dovrebbe essere fatto per assicurare che la maggior parte delle persone sappia che sta accadendo, e Veale sostiene anche gli utenti dovrebbero poter avere la decisione di rifiutare di essere “controllati“.

Leggi anche:  Netflix sta per lanciare la nuova serie TV Dirty John, ecco di cosa parla

Sebbene la sua richiesta via email fu molto specifica sui dati che Netflix avrebbe dovuto inviargli, Veale ha ammesso che dopo aver scaricato i file, il risultato delle analisi era molto chiaro e per niente confusionario. Dopo aver inviato a Netflix una copia del suo passaporto per confermare la sua identità, ha ricevuto due file crittografati: un PDF contenente una spiegazione dei dati e un file CSV contenente tutte le scelte.