aumenti operatoriGli aumenti per i clienti di TIM Fastweb sono ormai dietro l’angolo, come ampiamente comunicato in bolletta o secondo messaggi testuali direttamente sul numero selezionato, entrambe le realtà si stanno apprestando a modificare i contratti di milioni di consumatori sul territorio italiano.

Ogni qualvolta state per subire una rimodulazione, è importante ricordare che le aziende sono costrette per legge a fornire all’utente la possibilità di recesso gratuito dal contratto in essere (no penali), senza preavviso. Il nostro consiglio è sempre quello di leggere la comunicazione aziendale, ricordando comunque di comunicare la disdetta con motivazione variazioni contrattuali (altrimenti potrebbero farvi pagare ugualmente le penali).

Il 2019 ha portato bruttissime notizie ad alcuni utenti italiani con un abbonamento di internet per la casa con Fastweb. A partire dal mese di dicembre 2018 sono state diffuse comunicazioni in bolletta inerenti ad un aumento di 1,29 euro a rinnovo già dagli inizi del 2019; la modifica riguarda solamente gli utenti contattati, pertanto se non avete ricevuto nulla potete stare tranquilli.

Leggi anche:  Inviare messaggi e cancellarli: i trucchi per i clienti TIM, Vodafone e Wind Tre

 

TIM: rincari incredibili per gli utenti italiani

Nel caso di TIM, invece, i principali utenti colpiti sono i possessori di una SIM ricaricabile mobile. In questo caso parliamo infatti, a partire dal 25 febbraio, di aumenti oscillanti tra i 0,99 e gli 1,99 euro al mese, con piccoli regali personalizzati pensati appositamente per allietare l’aumento contrattuale. Le offerte colpite non sono più attivabili, di conseguenza se avete appena richiesto una SIM con tale operatore non preoccupatevi, non subirete alcuna modifica al costo fisso; allo stesso modo la variazione riguarderà esclusivamente gli utenti contattati direttamente tramite SMS informativo.