Linkedin

Microsoft, esperta nel settore dello streaming di video in live, lancia una nuova sfida insieme a LinkedIn. Il social network sta lanciando un nuovo servizio chiamato “LinkedIn Live” per tutti i i suoi 600 milioni di utenti, consentendo alle persone di riprodurre contenuti video in streaming. Inizialmente arrivò come una beta ristretta per pochi utenti statunitensi, ma oggi, quasi 18 mesi, l’azienda è pronta a rilasciaire l’aggiornamento.

LinkedIn Live si concentrerà sullo streaming di contenuti che prevedono domande e risposte, eventi, conferenze, chiamate d’affari, cerimonie di premiazione, annunci di prodotti e altro ancora. Microsoft sta aiutando a supportare LinkedIn Live attraverso i suoi servizi multimediali di Azure, fornendo tutta la tecnologia di codifica importante per lo streaming continuo dei video live. LinkedIn collabora inoltre con Wirecast, Switcher Studio, Wowza Media Systems, Socialive e Brandlive per consentire ai creatori di contenuti di accedere a servizi di streaming broadcast con esperienza.

Il vecchio portale si aggiorna

“I video sono il formato più in crescita sulla nostra piattaforma in questo momento e quello che più probabilmente porta le persone a parlare“, afferma Pete Davies, direttore del product management di LinkedIn, in un’intervista a TechCrunch. “Live è stata la funzionalità più richiesta.La società non ha ancora rivelato quando intende rendere questo nuovo servizio di video streaming disponibile, ma la società fa sapere che accetterà di pubblicare anche le registrazioni tramite un modulo di contatto su LinkedIn.

A questo punto, LinkedIn dovrà affrontare una forte concorrenza da parte di Facebook, Twitter, YouTube, Twitch e molti altri servizi che offrono servizi di streaming video in diretta. LinkedIn pensa chiaramente di poter differenziarsi in base al suo pubblico di destinazione e al tipo di video che offrirà. Questo non sarà il posto in cui guardare gli streamer giocare ai videogiochi. LinkedIn è sempre stato legato alle connessioni professionali della vita lavorativa, e continuerà a promuovere questo stile.