Huawei inaugura una nuova sede a Milano

È stata inaugurata ieri la nuova sede di Huawei a Milano, presso il Vodafone Village di via Lorenteggio, disegnata e realizzata da Progetto CMR, società di architettura, ingegneria e design specializzata nella progettazione integrata, nel solco della connessione tra l’azienda e la città che la ospita.

Progetto CMR, incaricata di realizzare le sedi Europee di Huawei tra cui Milano, Roma e Dublino, nella città meneghina ha raccolto questa indicazione concentrandosi sui concetti di design e stile e integrando all’interno del progetto alcuni dei simboli chiave del volto urbano della città.

 

Huawei apre una nuova sede a Milano: massima ricercatezza

Con il duplice obiettivo di disegnare degli spazi in cui i valori dell’azienda fossero ben riconoscibili e di rendere visibile anche dall’interno la localizzazione della nuova sede, i progettisti e gli architetti di Progetto CMR hanno realizzato gli uffici e lo showroom di Huawei facendo sapiente uso dei colori e delle forme distintive della società.

Per questo motivo è stata richiamata l’anima di Milano come capitale del design nelle linee degli arredi iconici, e raffigurato in maniera stilizzata lo skyline della città nella grafica delle pareti e dei pannelli divisori. La bicromia della moquette a pavimento, inoltre, guida visitatori e i dipendenti attraverso gli uffici e all’interno dello showroom.

Leggi anche:  Huawei, in arrivo uno smartphone 5G pieghevole al MWC 2019

Massimo Roj, Amministratore Delegato di Progetto CMR, ha commentato: “siamo orgogliosi di aver lavorato a questo ambizioso progetto per Huawei. Siamo partiti dall’idea che muovendosi all’interno degli uffici si potesse ritrovare la tecnologia e la potenza dell’innovazione che caratterizzano Huawei, contemporaneamente allo stile di Milano”.

Lo stesso ha sottolineato come gli spazi siano fluidi, votati alla multifunzionalità in maniera dinamica e leggera. Un luogo dove l’identità dell’azienda e quella della città si fondono. Nella reception è racchiuso lo spirito del progetto: installazioni luminose a soffitto e a parete, la stilizzazione del Duomo di Milano e arredi di design trasformabili.

Lo showroom rappresenta infine il prosieguo del percorso: uno spazio elegante che sa di innovazione, in cui la tecnologia, incorniciata da superfici sinuose e scultoree, prende il sopravvento e accompagna il visitatore attraverso la scoperta del mondo Huawei.