Intesa SanPaoloChi ha aperto un conto corrente Intesa Sanpaolo si trova in una situazione di disagio a causa di una truffa via email che informa di un potenziale blocco dei prelievi ATM e delle carte di credito collegate al conto personale. Lo segnala prontamente il nucleo investigativo della Polizia Postale intervenuta online sulla questione frodi.

L’autorità riporta la prova materiale del fatto con uno screen di una comunicazione che ovviamente non vede il coinvolgimento diretto dell’ente. La nostra banca non sta cercando di informarci circa modifiche ed operazioni ordinarie e/o straordinarie di manutenzione. Ecco che cosa si deve e cosa NON si deve fare in questi casi.

 

Intesa Sanpaolo truffa: massima allerta per questo messaggio

Dopo Unicredit e BNL torna un classico del raggiro organizzato e diffuso via Internet. La truffa Intesa Sanpaolo si materializza nel più classico dei modi, ossia passando tra phishing e pharming alla velocità di un click. Si deve evitare di accedere al link sospetto che si accompagna al testo informativo dei sedicenti malfattori. Questo conduce dalla disinformazione al furto dei dati personale, ivi comprese generalità e credenziali usate per l’identificazione online al sito della banca.

Il collegamento riconduce ad un URL fraudolento che ricostruisce in tutto e per tutto il layout originale del sito. Il form da compilare è un’esca perfetta per raggirare i clienti preoccupati dalla possibilità che i soldi possano essere bloccati allo sportello senza possibilità di prelievo. Il messaggio che mette in allarme è il seguente:

Leggi anche:  UniCredit, BPM e Sanpaolo: la truffa dei diamanti invade i conti correnti

“Gentile XXXXXX,
l’ultimo controllo di sicurezza ha concluso che il tuo account ha alcune attività insolite, pertanto abbiamo limitato alcune funzioni come (pagamenti online, trasferimenti bancari e prelievi di denaro). Effettua il login al tuo account ed esegui i semplici passaggi per ripristinare completamente le funzioni del tuo account Si prega di confermare la propria identità attraverso il nostro collegamento sicuro”truffa messaggio Intesa SanPaoloNon c’è nulla di vero in tutto questo e si capisce già dal testo integrativo della comunicazione che riporta un italiano decisamente approssimativo. Una minaccia pura e semplice usta per fare leva sui timori dei clienti. Intesa Sanpaolo non agisce in questo modo. Si consiglia di chiedere maggiori informazioni al proprio istituto e di comunicare a chi di dovere l’accaduto fornendo regolari prove. Possiamo denunciare l’accaduto e bloccare il mittente evitando di inoltrare il messaggio ad altri contatti.

Per ogni comunicazione importante la banca utilizza sistemi esterni al circuito email o SMS. Sfrutta i suoi canali autenticati sul web e tramite le app per informa i clienti circa eventuali variazioni ai dati ed agli IBAN per riordino territoriale. Facciamo attenzione ai truffatori.