guardiani-della-galassia-3

Il regista di Thor: Ragnarok, Taika Waititi, ha confermato oggi che non dirigerà Guardiani della Galassia 3, difendendo l’ex regista James Gunn e riferendosi ad esso come “James“.

Si diceva che Waititi fosse in primo piano per sostituire Gunn nel progetto, dopo alcuni dissidi che l’hanno visto scontrarsi contro Disney e Marvel Studios nel luglio 2018. Gunn fu licenziato dopo che una serie di tweet offensivi furono riemersi per colpa personaggio di estrema destra Mike Cernovich. Il cast dei Guardiani della Galassia ha chiesto a Disney e ai Marvel Studios in quel momento di riconsiderare la loro decisione, specialmente dopo il contraccolpo della stampa durante il trasferimento, ma da allora non venne fuori nulla.

Waititi, che è apparso davanti alla Television Critics Association oggi per parlare della sua prossima serie FX, What We Do in the Shadows, ha detto che non si sentiva “a suo agio” occupandosi di un progetto chiaramente appartenuto a Gunn.

Entrare in qualcosa del genere, che ha tutto il suo timbro, sarebbe come entrare in casa di qualcuno e dire: ‘Ehi, sono il tuo nuovo papà‘”, ha detto Waititi, come riportato da The Wrap.

Guardiani della Galassia 3 ha affrontato una serie di problemi dopo la partenza di Gunn, incluso un lungo ritardo sulla programmazione. Chris Pratt, che interpreta il protagonista principale Peter “Star-Lord” Quill nel franchise, ha recentemente dichiarato a Variety che nonostante i singhiozzi, il film sta decisamente andando avanti.

Leggi anche:  Avengers Endgame, c'è una scena dopo i titoli di coda?

 

Chi indosserà questa grande responsabilità?

“Prometto che ci sarà un terzo film“, ha detto Pratt a Variety. “Non so esattamente come sarà, ma so che tutti a bordo sono desiderosi di dare ai fan ciò che vogliono e concludere una trilogia in modo significativo.”

Tuttavia, non ci sono altri registi che siano in trattative perdirigere il film. Da allora Gunn è passato a lavorare per uno dei più grandi concorrenti di Disney e Marvel Studios: Warner Bros. e DC Pictures. Gunn è a bordo per scrivere e dirigere Suicide Squad 2, il sequel del film della DC del 2016.

Per quanto riguarda Waititi, anche se non sta lavorando su Guardiani della Galassia 3, è ancora molto coinvolto con la Disney. Attualmente sta scrivendo The Mandalorian, una nuova serie di Star Wars destinata a debuttare nel prossimo servizio di streaming della Disney entro la fine dell’anno. Jon Favreau, che ha diretto The Jungle Book e Iron Man, è stato scelto come produttore esecutivo. Waititi ha detto che è anche in trattative con la Marvel per un altro progetto.