downdetector disservizi

Anche nel 2019 potremo cadere nei disservizi di rete periodici degli operatori di telefonia mobile TIM, Vodafone, Wind 3 e Iliad ma, come sempre, saranno coinvolte anche le reti fisse e quelle a fibra ottica. Noi poveri utenti italiani restiamo sempre a secco d’informazioni quando cerchiamo di capire il motivo per cui la rete non funziona.

Ma da qualche tempo abbiamo smesso di farci domande e ci affidiamo a ad una pagina web Downdetector, definito da molti come un “raccoglitore d’informazioni” dalla sua community. Infatti, tutti gli utenti che vogliono segnalare problematiche con il proprio operatore telefonico possono farlo e, magari, capire e conoscere le cause dei disservizi.

Utilizzare Downdetector è completamente gratis, mentre il sito garantisce la sua estraneità in qualsiasi rapporto con le aziende in questione basando il tutto sulle segnalazioni degli utenti.

Disservizi operatori telefonici: mai più segreti da TIM, Vodafone, Iliad e Wind 3

Se visitate il sito ufficiale, avrete a disposizione una lista dove cercare l’operatore desiderato tra quelli di telefonia fissa o mobile, oppure servizi gaming e altre categorie. Vi si aprirà una schermata in tre parti in cui un grafico temporale delle ultime 24 ore mostra il numero di segnalazioni arrivate ora per ora. Nell’eventualità in cui sia stato registrato un picco, molto probabilmente si tratta di un disservizio diffuso.

Leggi anche:  Disservizi: scoperto un servizio che combatte i down degli operatori

Un’altra schermata di Downdetector ospita la mappa mondiale che offre la possibilità di localizzare il problema sulla provenienza delle segnalazioni. Infine, troverete il plugin di Facebook con il quale leggere il feedback dagli utenti che hanno segnalato le difficoltà. Il tutto è completamente gratuito, ovviamente può anche essere utilizzato per monitorare servizi come Netflix, Spotify, Amazon Music.