Negli ultimi tempi, tutti i gestori telefonici offrono ai consumatori delle tariffe con contenuti ricchi e prezzi molto bassi; quello che non pubblicizzano i gestori telefonici, sono dei costi aggiuntivi che si attivano non appena la SIM è attivata. Si tratta di costi nascosti di cui il consumatore ne è conoscenza solo nel momento in cui vede che i soldi del suo credito residuo sono spariti nel nulla; di cosa stiamo parlando?

Costi nascosti di Wind, Tim, Vodafone e 3 Italia

I costi nascosti sono dei trucchetti a cui lavorano i gestori telefonici, per sottrarre ulteriori soldi ai loro clienti; purtroppo, ancora oggi non siamo riusciti ad eliminarli. Come ben sappiamo, i gestori telefonici offrono della tariffe che contengono minuti, SMS e Gigabyte ad un prezzo spesso, troppo basso; i gestori, modificano il contratto telefonico senza superare i limiti del lecito e abbonano delle ulteriori spese al cliente. Comunque, il cliente deve necessariamente essere avvisato di eventuali modifiche con un SMS.

Leggi anche:  Credito svuotato per gli utenti Wind, Tre, TIM e Vodafone? Come impedirlo

Per i clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia l’incubo sono gli abbonamenti che non sono stati mai richiesti; parliamo di oroscopo, suonerie personalizzate o chat erotiche che sono servizi che non necessitano di alcun consenso contrattuale o di carta prepagata; il loro costo infatti, viene detratto direttamente dalla bolletta.

Cosa può fare il cliente

La soluzione che ci viene in mente a primo impatto è quella di cambiare gestore telefonico ma questa soluzione, è spesso bloccata da alcune clausole che sono presenti nel contratto stipulato precedentemente; l’unica cosa che gli resta da fare al cliente è contattare il Servizio Clienti così da disattivare eventuali abbonamenti o contattare l’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni).