google-scarpe

La consociata di Google, Verily, vuole realizzare una scarpa intelligente in grado di monitorare il peso e  le cadute, secondo la CNBC. La società avrebbe cercato partner per sviluppare questa scarpa e portarla sul mercato, ma è ancora presto per portarla sul mercato.

La rilevazione delle cadute sembra essere diventata una caratteristica sempre più popolare per i gadget waerable, come la funzione del nuovo Apple Watch. In realtà, secondo dei nuovi dati le cadute sono la causa numero uno di feriti e morti per lesioni per gli americani anziani, secondo i Centers for Disease Control and Prevention, e prevenire le cadute potrebbe davvero salvare vite umane.

 

Ma la società non è l’unica del settore

La scarpa si adatta ad altri progetti di Verily (ex Google Life Sciences), che includono lenti a contatto per vedere meglio da lontano e un cucchiaio speciale per le persone con disturbi del movimento. Anche se, bisogna dire che Verily non è certo la prima azienda che cerca di creare scarpe intelligenti per questo scopo. E-VONE produce scarpe intelligenti in 26 stili e tutte contengono sensori che notificheranno a qualcuno quando la caduta. Ma sia E-VONE che Verily, ma anche tutte le nuove compagnie intenzionate ad investire in questo settore dovranno affrontare gli stessi problemi: poche persone vogliono indossare le stesse scarpe ogni giorno e molte persone non indossano scarpe al chiuso. La soluzione sarebbe quella di creare brand diversi in relazione al tipo di target da voler inseguire, passando dalle pantofole per la casa a scarpe più giovanili. D’altronde, una scarpa intelligente è sicuramente una migliore rispetto alla cintura intelligenti per le auto da 800 dollari.