Whatsapp da voce a testo

Su WhatsApp i messaggi testuali sono sempre più minacciati dalle note vocali. I file OPUS portati in auge dalla chat consentono a tutti gli utenti di registrare la loro voce e di sintetizzare in pochi secondi quelle che sarebbero le lunghe parole di un messaggi testuale.

Le note vocai rappresentano quindi una valida alternativa al buon vecchio testo. Queste inoltre stanno sdoganando anche l’importanza delle telefonate.

 

WhatsApp, un’alternativa alle note vocali: il nuovo sistema di dettatura

Gli sviluppatori della chat, con contenti del successo delle note vocali, già sono al lavoro per lo sviluppo di un metodo alternativo. Stando alle indiscrezioni delle ultime ore il team della chat sta perfezionando un proprio sistema di dettatura.

La dettatura, allo stato attuale, è già presente sulle tastiere degli smartphone con sistemi operativi iOS ed Android. Il suo funzionamento però non sempre è garantito.

Leggi anche:  WhatsApp: i migliori trucchi per stupire gli amici

A breve in chat apparirà un nuovo tasto di registrazione (il tasto sarà posizionato proprio accanto a quello relativo alle note vocali). Attraverso il nuovo tasto, gli utenti potranno registrare parola per parola un messaggio che sarà trasformato poi in parole testuali. Dotandosi di un sistema proprio, WhatsApp si aspetta risultati un po’ più accurati a quelli dei sistemi operativi.rispetto

In alcune particolari situazioni quotidiane (si pensi quando si è alla guida) tale tecnologia potrebbe essere non di poco aiuto. Il roll out dovrebbe essere disponibile nel giro di poche settimane.