Disservizi operatori telefonici

Gli operatori telefonici anche nel 2019 possono incappare in qualche disservizio di rete in maniera periodica, lasciando i poveri utenti italiani sempre a secco d’informazioni esaustive. Come fare per scoprire il motivo per cui la propria rete non funziona? E quando siamo sicuri che torni operativa?

La risposta a quesiti così pressanti arriva direttamente da una pagina web che ospita una delle utility più importanti in questi casi. Parliamo del portale Downdetector, definito da molti come un raccoglitore d’informazioni dalla community. Tutti gli utenti che vogliono segnalare eventuali problematiche con il proprio operatore telefonico possono fornire un contributo e, magari, capire e conoscere le cause dei disservizi.

La consultazione di Downdetector è completamente gratuita e il sito è scollegato da qualsiasi rapporto con le aziende in questione basando il tutto sulle segnalazioni degli utenti.

Disservizi Tim, Wind, Tre, Iliad e Vodafone non più segreti nel 2019

Collegandovi al sito ufficiale potete cercare l’operatore desiderato tra quelli di telefonia fissa o mobile, oltre al monitoraggio anche di servizi gaming e altre categorie. Vi si aprirà una schermata in tre parti in cui un grafico temporale delle ultime 24 ore mostra il numero di segnalazioni arrivate ora per ora. Nell’eventualità in cui sia stato registrato un picco, molto probabilmente si tratta di un disservizio diffuso.

Leggi anche:  Disservizi Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad: ecco la mappa dei problemi

Un altro frame della pagina verso il basso ospita la mappa mondiale che offre la possibilità di localizzare il problema sulla provenienza delle segnalazioni. Infine, troverete il plugin di Facebook con il quale leggere il feedback dagli utenti che hanno segnalato le difficoltà. Il tutto è completamente gratuito, ovviamente può anche essere utilizzato per monitorare servizi come Netflix, Spotify, Amazon Music.