Apple iPhone

Negli ultimi giorni abbiamo parlato molto di Apple, sia per le novità positive sia per quelle, purtroppo negative. Tim Cook qualche settimana fa aveva avvisato di un taglio dei ricavi previsti per l’ultimo trimestre del 2018 ed infatti, le vendite dei nuovi iPhone non sono andate come previsto.

La notizia positiva è stata l’idea di un nuovo servizio in abbonamento all’interno dell’Apple Store, che permetterebbe a tutti gli utenti di scaricare i giochi che vogliono, senza dover pagare ogni volta. Oggi vogliamo parlarvi delle ultime dichiarazioni di Cook.

 

Apple: Cook conferma che i prossimi iPhone costeranno di meno

L’azienda di Cupertino sembra intenzionata a tagliare i prezzi dei prossimi iPhone, al momento non sappiamo dirvi di quanto li taglierà e soprattutto in quali mercati, sappiamo solo che lo farà. A confermarlo è stato proprio l’amministratore delegato Tim Cook durante la conferenza post trimestrale. Ecco le sue parole: “Abbiamo deciso di tornare a prezzi più vicini a quelli di un anno fa, nella speranza di aiutare le vendite“.

Leggi anche:  Apple Pro Stand: cos'è veramente questo accessorio sovraprezzato?

Parole molto decise, soprattutto dopo le vendite in calo degli ultimi iPhone presentati a settembre. Abbiamo potuto constatare che il cambio della batteria a soli 29 euro durante il 2018, ha diminuito gli utenti che avrebbero cambiato il proprio dispositivo dopo l’uscita dei nuovi modelli. Il melafonino è caro in tutto il mondo, ma è ancora più caro in quei paesi fuori dagli Stati Uniti, dove il prezzo è stato soprattutto appesantito dalla forza della valuta.

Gli ultimi iPhone presentati a settembre hanno incassato solamente 51.98 milioni di dollari fino ad ora, segnando la peggiore stagione natalizia dell’ultimo decennio. L’azienda ha però deciso di cambiare strategia e capito che non ha più senso continuare a mantenere i prezzi così elevati. Non ci resta che attendere per avere ulteriori dettagli, ovviamente vi terremo informati sulla questione.