Cybercrime-regno-unito-vittimeIl Cybercrime è sempre più diffuso. Secondo le nuove statistiche della polizia britannica, vengono spesi più di 190.000 sterline al giorno nel Regno Unito da coloro che sono caduti vittima del “cybercrime”. Oltre un terzo delle vittime colpite dalla criminalità informatica ha subito violazioni da parte degli hacker sui social media o sugli account di posta elettronica.

Secondo Action Fraud, 34,6 milioni di sterline sarebbero stati rubati alle vittime tra aprile e settembre dello scorso anno, il che segna un aumento del 24% rispetto ai sei mesi precedenti. La maggior parte degli attacchi è avvenuto sui social media.

Il Cybercrime ha colpito circa 13.500 persone nel Regno Unito

Questo è accaduto sebbene la Polizia della città di Londra, che gestisce le azioni di frode, abbia avvertito i consumatori. Il consiglio dato era quello di utilizzare password separate per ciascuno degli account online. Tuttavia, circa 13.357 persone nel Regno Unito hanno denunciato crimini informatici nell’arco di sei mesi.

Leggi anche:  Facebook presto non supporterà più la PlayStation 4

Di coloro che hanno riferito di essere caduti vittima del crimine informatico, oltre 5.000 sono stati violati tramite i loro social media e account di posta elettronica. Ciò è costato alle vittime circa 14,8 milioni di sterline. La comandante Karen Baxter ha spiegato che i criminali informatici hanno iniziato a prendere di mira gli account dei social media degli utenti. Ciò per fare soldi e rubare i loro dati personali mentre li mettono a rischio di furto d’identità.

Il comandante Baxter ha spiegato alla BBC come i consumatori possono evitare di cadere vittima degli schemi degli hacker.  Ha consigliato agli utenti di essere sempre sospettosi delle richieste per le informazioni personali o finanziarie. Inoltre, ha riferito di non chiamare mai numeri o seguire i collegamenti forniti in messaggi o e-mail non richiesti.