phishing

Il phishing è tipologia di truffa molto diffusa online e, in alcuni casi difficile da riconoscere. I truffatori infatti tentano di scoprire i dati sensibili degli utenti, provando a chiederli direttamente alla vittima. Infatti spesso i tentativi di phishing avvengono attraverso email create ad arte per assomigliare quanto più possibile a quelle inviate da vari mittenti attendibili.

Le modalità di contatto possono essere infinite. Le email di phishing possono contenere nel testo riferimenti a servizi diffusi come PayPal, Google, Amazon o un istituto di credito. Spesso viene segnalato il blocco dell’account e per verificare l’identità viene chiesto di cliccare sul link all’interno della mail ed eseguire un log-in. Ovviamente, effettuando questa operazione, gli ignari utenti forniscono le credenziali di accesso al servizio ai truffatori, con conseguenti possibili problemi.

Ci sono alcuni casi in cui riconoscere i tentativi di phishing può sembrare semplice. I mittenti hanno indirizzi sospetti o le email sono scritte in maniera sgrammaticata. In altri casi invece, il lavoro svolto dai truffatori è maggiore e le email presentano delle grafiche uguali alle controparti reali.

In questo caso riconoscere un tentativo di furto dei dati è più complicato, ma per fortuna viene in nostro aiuto Google. Il colosso del web infatti, ha realizzato un test che permette di scoprire i nuovi trucchi dei malintenzionati. La prova si articola su varie email fittizie e l’utente dovrà decidere se si tratta di un possibile rischio o di un messaggio sicuro. Si può provare in prima persona il test collegandosi a questo indirizzo.

Durante lo svolgimento del test si otterranno consigli per verificare le varie mail ricevute, mentre al termine della prova si otterrà il risultato. Il nostro consiglio è quello di svolgere la prova di Google e allenarsi a riconoscere i pericoli del web.