OfferteL’attivazione di una qualsiasi nuova SIM ricaricabile potrebbe davvero portare al prosciugamento del poco credito residuo presente sulla stessa. Il motivo risiede nella presenza di opzioni o servizi aggiuntivi che, a causa della disattenzione del consumatore, potrebbero lentamente diminuire sempre più il valore della prima ricarica.

L’acquisto della SIM, ed il conseguente inserimento di una offerta da tutto incluso, non esime l’utente da spese accessorie, molte opzioni vengono attivate alle spalle della stessa (come il piano base, ad esempio), portando con sé esborsi di non poco conto se non controllati. E’ importante ricordare che quanto racconteremo non è colpa degli operatori, più che altro è causato dalla disattenzione dell’utente finale; il nostro scopo è quindi di aiutare a districarsi, onde evitare spiacevoli sorprese.

 

TIM, Wind, Vodafone e Tre potrebbero prosciugare il credito residuo

  • TIM: i costi accessori sono legati al piano base, Prime Go, da 2 euro al mese (il primo rinnovo è gratis), i servizi Lo Sai Chiama ora da 1,90 euro al mese (se utilizzati) e Segreteria telefonica da 1,50 euro a chiamata.
  • Tre: piano tariffario Power 29 gratuito finché è attiva un’offerta da tutto incluso, altrimenti costa 2,17 euro al mese, il servizio Ti Ho Cercato ha un costo di 1,50 euro al mese (solo se utilizzato).
  • Vodafone: piano base, Vodafone 19, richiede un esborso di 1,96 euro al mese (prime mensilità gratuite), segreteria telefonica canone da 1,50 euro al giorno (se utilizzata), servizio Chiamami pari a 0,12 euro al giorno (sempre se utilizzato).
  • Wind: piano base gratis per tutti, a pagamento segreteria telefonica con 0,12 euro al minuti (se utilizzata) e SMS MyWind pari a 0,19 euro a settimana (se non incluso gratis nella promozione attivata).
Leggi anche:  Vodafone proroga C’all Global + Limited Edition fino al 1° giugno

Tutti i servizi indicati nell’articolo possono essere disattivati gratuitamente chiamando i numeri verde o dall’area personale.