SMS anonimi

Con un’ammanco di 16 mila euro dal proprio conto corrente, una giovane vicentina si è ritrovata vittima di una truffa via SMS che le ha svuotato il conto corrente. A riportare la notizia è stata una testata dalla zona che ha spaventato un po’ tutti: attenti a cosa si risponde.

Ed è proprio così, non c’è niente da fare: i criminali cercano sempre nuove modalità per truffare i correntisti di diversi istituti bancari e proprio per questo motivo bisogna prestare tantissima attenzione. L’errore della giovane donna? Confermare la sua identità ad un messaggio che sembrava legittimo.

Conto corrente svuotato: ecco i dettagli della truffa

Un semplice SMS è riuscito a imbrogliare e convincere una correntista trasformandola tempestivamente in una vittima. Il messaggio in questione richiedeva una serie di informazioni come i codici per l’accesso ed il proprio numero di telefono, al fine di “garantire un’accesso più sicuro” ai noti servizi di home banking. La giovane, la quale ha denunciato il tutto alle forze dell’ordine, ha raccontato di aver risposto a questo messaggio e di non essersi accorta dell’ammanco fino a tarda sera. Quando, infatti, ha controllato il suo telefono si è accorta di un movimento relativo ad un buono regalo Amazon da 300 euro ed effettuando il log in all’home banking si è accorta di un addebito di ben 16 mila euro.

Leggi anche:  Truffa diamanti: nuove notizie sui conti correnti Unicredit e Sanpaolo

Invitata ad indagare, la donna è riuscita a scoprire che il bonifico era diretto in Romania e il suo istituto bancario ha confermato ciò che si preannunciava: durante le ore dei criminali erano riusciti a rubare le credenziali, clonare la SIM del telefono e svuotare per sempre il suo conto.