aumenti

Per i clienti di Vodafone e TIM il 2019 non sembra essere iniziato con tanta positività: a quanto pare alcune offerte sono state soggette a rimodulazioni e ad avvisare i clienti non è accorso alcun sms, ma solo postille in fattura. Secondo quanto riportato dal sito “bufale.net”, le offerte soggette a questi aumenti sono state le soluzioni: IperFibra, Vodafone One e Connect Fibra.

Il caso Vodafone: cosa hanno detto i clienti

Sempre quanto riportato dalla fonte, le rimodulazioni applicate sulle tariffe Vodafone One e IperFibra sono state le seconde avvenute nello stesso semestre e sono state rese chiare  secondo modalità poco chiare. A quanto pare, infatti, l’operatore mobile non ha inviato un sms di notifica ai suoi clienti, ma l’avviso è pervenuto via bolletta. Ovviamente chi non ha prestato tanta attenzione alla fattura non ha potuto cogliere l’occasione per poter recedere gratuitamente, nel caso avesse voluto. Nonostante ciò sembra esserci stato un risvolto positivo: alcuni utenti sono riusciti ad ottenere uno sconto di importo diverso a seconda dei casi.

Leggi anche:  TIM fa felici i clienti Iliad con l'offerta da 50GB al costo di 6,99 Euro mensili

Il caso TIM: analoga situazione a quella di Vodafone, avvisi in bolletta.

Le rimodulazioni hanno interessato l’offerta ConnectFibra e quanto pare è avvenuto tutto in maniera analoga all’operatore sopracitato. Per fortuna, in questo caso, gli aumenti sono stati di solo qualche euro e gli utenti si sono riusciti ad adeguare senza alcun problema.

Viste le notifiche in bolletta, però, vi invitiamo a prestare attenzione da qui alle prossime, così da non avere sorprese future e da poter recedere gratuitamente, nel caso, dal contratto.