truffa Intesa Sanpaolo ATMLa Polizia Postale riporta una nuova truffa in banca che si diffonde via email agli utenti titolari di conti, carte di credito/debito e prepagate con IBAN del gruppo Intesa Sanpaolo. Si segnala un messaggio pericoloso che i consumatori nel panico per un presunto blocco ai conti ed ai prelievi tramite sportello ATM. Guardiamoci bene da questo messaggio fake.

 

Truffa Intesa Sanpaolo: il messaggio segnalato dalla Polizia

Un riferimento al nuovo messaggio scam è stato rinvenuto all’interno della pagina Facebook ufficiale dell’autorità. Su “Una vita da social” si materializza un contenuto che propone allarme rosso sui conti personali Sanpaolo. Un messaggio simile era giunto mesi fa agli utenti Unicredit e BNL. Ecco cosa viene riportato.

“Gentile XXXXXX,
l’ultimo controllo di sicurezza ha concluso che il tuo account ha alcune attività insolite, pertanto abbiamo limitato alcune funzioni come (pagamenti online, trasferimenti bancari e prelievi di denaro). Effettua il login al tuo account ed esegui i semplici passaggi per ripristinare completamente le funzioni del tuo account Si prega di confermare la propria identità attraverso il nostro collegamento sicuro”truffa messaggio Intesa SanPaolo

Se si esamina con cura il testo si capisce che sicuramente è stato usato un software di traduzione. L’italiano è approssimativo e pecca di punteggiatura. Con ogni probabilità è un tentativo di phishing. La conferma arriva scorrendo il messaggio fino alla fine. Qui si propone un link fraudolento che adotta lo schema del pharming per proporre un sito copia di quello originale dell’ente.

Leggi anche:  Call center TIM, Vodafone, Wind e Tre sfidano i clienti con nuove truffe

Accedendo alla URL sospetta si attiva un form da riempire con i propri dati. Compilandolo si forniscono tutti gli estremi di identificazione e le credenziali di accesso al conto per nome utente e password. Saranno usati per effettuare acquisti e dare fondo al plafond della carta con dirottamento fondi su altro conto esterno.

 

Truffa ATM Intesa Sanpaolo: cosa fare e cosa NON fare

A questo punto sarà necessario bloccare la carta immediatamente per evitare che tutti i soldi vadano persi. C’è modo di evitarlo? Assolutamente sì. Non diamo credito alla comunicazione. Intesa Sanpaolo non sta bloccando il nostro conto in banca a causa di dati inesatti.

L’istituto non è solito comunicare cambiamenti importanti tramite email ma adotta i suoi canali ufficiali con accesso certificato al profilo. In questo, come del resto in altri casi, occorre contattare la propria banca di persona (tramite sede, telefono o social) per richiedere chiarimenti. Una volta accertata la truffa si deve sporgere denuncia presso le autorità segnalando il mittente.

Hai ricevuto anche tu lo stesso messaggio? Come ti sei comportato? Faccelo sapere e diffondi questa news per evitare che amici e parenti cadano nella rete del raggiro.