I clienti di Wind, 3 Italia, Vodafone e Tim continuano a correre un grosso rischio a causa delle vulnerabilità sul 4G; Se oggi ne siamo a conoscenza, è grazie ad alcuni ricercatori che hanno riscontrato dei problemi sulla sicurezza della rete di quarta generazione.

La rete 4G presenta dei gravi problemi

A causa di questi problemi rilevati, un probabile hacker potrebbe con facilità entrare in qualsiasi smartphone attraverso la rete 4G; le vittime, potrebbero perdere il controllo dello smartphone e l’hacker avrebbe libero accesso ad ogni cosa. I problemi manifestati sono suddivise in tre diversi protocolli:

  1. Un protocollo per accedere al dispositivo mobile, attraverso la connessione mobile LTE;
  2. Un secondo protocollo per ricavarne le informazioni;
  3. Un protocollo per disconnettere completamente il dispositivo mobile.

L’hacker grazie a delle adeguate attrezzature, riesce a creare una falsa cella 4G a cui, lo smartphone viene collegato; in seguito, lo smartphone viene indirizzato automaticamente ad un sito web dannoso che permette l’accesso all’hacker. Di conseguenza, l’hacker può leggere i messaggi, ascoltare le conversazioni durante le chiamate e falsificare la posizione geografica del telefono; avrebbe così, il completo controllo del dispositivo mobile; insomma, stiamo parlando di un rischio davvero grosso che corrono i consumatori perché l’hacker potrebbe fare qualsiasi cosa, sotto il nome di una vittima innocente.

Leggi anche:  Nintendo Switch su Android grazie ad uno sviluppatore

Tali vulnerabilità, non possono essere riparate perché risalgono alle origini del 4G e i consumatori, dovranno aspettare la rete 5G per fare un sospiro di sollievo; i clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia sono i soggetti a rischio perché utilizzano la rete di quarta generazione e dovranno prestare continuamente attenzione.