fotocamera huawei mate 20 proAcquistare un nuovo smartphone non è mai semplice, soprattutto se – col precedente – si è stati veramente bene. Certo è che più gli anni passano, più è difficile arrivare ad una decisione semplice per un nuovo telefono. Le cose da valutare aumentano sempre di più: se dapprima era necessario semplicemente che effettuasse chiamate e avesse abbastanza spazio per scaricare qualche gioco e conservare qualche sms, oggi una delle caratteristiche che viene presa più in considerazione è – per esempio – il numero di pixel.

A che serve un cellulare, se non effettua ottime foto? Se non cattura quanti più colori possibili? Questo le aziende telefoniche lo sanno benissimo, ecco perché – negli ultimi anni – sono stati rilasciati smartphone dal comparto fotografico eccezionale.

Sarebbe azzardato e imbarazzante dire che gli smartphone di oggi hanno sostituito le fotocamere professionali, ma è anche vero che – negli ultimi anni – le caratteristiche dei cellulari si sono ispirate alle macchine fotografiche. Ecco perché scegliere uno smartphone, oggi, è un po’ come scegliere una fotocamera professionale.

Come scegliere la migliore fotocamera per smartphone

Quali sono, quindi, le caratteristiche da prendere in considerazione quando vogliamo acquistare un nuovo smartphone che possa garantire foto bellissime?

  • Megapixel. Questa caratteristica, già citata in precedenza, segnala il numero di pixel presenti nella camera dello smartphone. Più alto sarà il numero di megapixel all’interno di uno smarthphone, più alto sarà il livello di dettaglio delle foto scattate.
  • Apertura focale. Non molti sanno che un’ottima apertura focale è migliore di un ottimo numero di megapixel. Infatti, gli smartphone dotati di un’ampia apertura focale permettono alla camera di far entrare più luce e garantire ottime foto, anche al buio.
  • Questo elemento eviterà le foto sgranate e sfocate, infatti – come dal nome – lo stabilizzatore stabilizza le immagini che intendiamo catturare.
  • Funzionalità. Questo elemento offre all’utente varie opzioni foto e video, come l’HDR, lo slow motion, il time lapse, la modalità panoramica
  • Velocità di messa a fuoco e velocità di scatto. Questi due elementi sono da prendere assolutamente in considerazine perché il primo indica quanto velocemente lo smartphone mette a fuoco un’immagine, il secondo indica quanto impiega uno smartphone per scattare una foto.
  • Fotocamera anteriore. Quasi quanto la fotocamera frontale, è importante scegliere uno smartphone dotato di un ottimo comparto fotografico anche per quanto riguarda la fotocamera anteriore, soprattutto per i selfie addicted.
  • Sono forse la parte più importante del comparto fotografico di un telefono. Un’ottica di alto livello garantisce un’ottima qualità delle foto e un’ottima performance fotografica in generale.
  • Flash. Un’altra caratteristica importante e da non sottovalutare è la questione “illuminazione” che – soprattutto in caso di luoghi troppo bui – può essere di grande aiuto per la resa di una foto o un video.
Leggi anche:  OPPO, emergono nuovi dettagli sulla fotocamera sotto lo schermo

Adesso sappiamo che una buona camera all’interno di uno smarthphone non dipende dal numero di megapixel e che ci sono molte altre caratteristiche da valutare, come l’apertura del diaframma. Inoltre, è bene sottolineare ancora una volta che le foto fatte da uno smartphone non daranno mai una resa uguale alle foto scattate da una macchina fotografica professionale anche se Huawei Mate 20 Pro riesce a scattare delle foto veramente meravigliose.