come bloccare call center

Liberarci dei call center si può, e finalmente potremo dire basta alle continue chiamate moleste anche nei momenti meno opportuni del quotidiano. A disturbarci non sono solo gli operatori di Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, ma anche gestori di energia, sedicenti operatori di trading online etc.

Con delle applicazioni scaricabili gratuitamente potremo dunque difenderci dalla grande mole di chiamate spam quotidianeLe app sono disponibili su Google Play Store, e spesso hanno la doppia funzione di bloccare le chiamate indesiderate e d’identificare chi si cela dietro un numero anonimo, privato o sconosciuto.

Call center Tim, Wind, Tre e Vodafone: le app anti molestie

in prima istanza, vi segnaliamo l’app TrueCallerla quale non solo permette di bloccare la ricezione di chiamate e SMS indesiderati, ma riesce anche ad identificare preventivamente i numeri molesti tramite le esperienze degli utenti della sua community. L’app, inoltre, funziona anche come piattaforma di messaggistica istantanea, al suo interno si può difatti chattare con i contatti che utilizzano la stessa applicazione.

Leggi anche:  Falla di sicurezza nella rete 4G: in pericolo Tim, Vodafone e Iliad

Una buona alternativa è l’app Calls Blacklist. Anch’essa permette di bloccare automaticamente la ricezione di chiamate ed SMS da parte di numeri privati, anonimi e sconosciuti, o addirittura inserire un determinato numero all’interno della lista nera per non ricevere più le sue telefonate o i suoi messaggi. Allo stesso modo è possibile personalizzare una lista bianca in cui invece inserire i soli numeri dai quali si preferisce essere contattati sempre.

Infine vi parliamo di Dovrei Rispondere. Sempre sfruttando il feedback della sua community, l’app riesce ad attribuire un giudizio negativo o positivo sulle chiamate in entrata. Il tutto avviene in tempo reale allo squillo del vostro smartphone, e vi verrà consigliato se rispondere o no. L’app permette, inoltre, di bloccare la ricezione di chiamate da parte di numeri anonimi, sconosciuti o privati, organizzando una blacklist personalizzata.