postepay truffe

Il passaggio tra il 2018 ed il 2019 ha lasciato in eredità un regalo molto gradito a tutti gli utenti Postepay. A partire dallo scorso 18 dicembre, la gran parte dei possessori di una carta prepagata può utilizzare un servizio molto comodo. La compagnia di Poste ha stretto un accordo con Google per l’utilizzo della sua piattaforma Pay. Google Pay, per i pochi che non lo sapessero, è uno strumento disponibile negli smartphone Android di ultima generazione

 

Postepay, tutti i cambiamenti previsti nel 2019 con Google Pay

Grazie a Google Pay, i possessori di Postepay potranno fare shopping in tutta tranquillità nei negozi fisici ed anche nei martketplace online senza avere la carta ogni volta a portata di mano. La transazione avverrà in via telematica: si dovrà semplicemente posare lo smartphone su uno dei POS abilitati per elaborare il pagamento. Il sistema non necessita di PIN e taglia i tempi per ogni genere di transazione.

Leggi anche:  Postepay, arrivano due nuovi servizi gratuiti per tutti gli italiani

Google Pay è già disponibile per altri istituti bancari con Mediolanum ed Unicredit a fare da capofila. Con l’ausilio di Postepay, però, la platea dei beneficiari si allarga e non di poco.

Le condizioni sono queste. Ad ora solo i possessori di Postepay Evolution possono utilizzare Google Pay. Per la carta standard non è presente la tecnologia. Allo stesso tempo va ricordato che Postepay è compatibile ora solo con il sistema di Mountain View. Su Apple Pay e sui nuovi iPhone non si prefigura ancora tale servizio.