truffe-call-center

A quanto pare sono in arrivo una valanga di truffe a discapito dei clienti di Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb. Gli operatori telefonici camuffati starebbero proponendo alle vittime delle telefonate offerte molto vantaggiose relative al periodo di festività appena trascorso. Dato il motivo delle offerte, queste potrebbero sembrare vere ma a quanto pare alcune non lo sono. Sembra infatti che questi operatori spingano ad attivare nuove promozioni dicendoci che è tutto gratuito ma poi in realtà a fine mese ci ritroviamo a pagare spese di cui non eravamo a conoscenza. Scopriamo come difenderci.

Ecco come i call center ci truffano

A quanto pare dopo il danno anche la beffa. Dopo essere stati truffati, nella maggior parte dei casi, non si riuscirà ad avere un risarcimento. Perché? Semplice. Gli operatori che mettono in atto queste truffe in realtà sono molto bravi e con la loro parlantina riescono a confonderci. Dato che le telefonate dei Call center sono registrate, gli operatori in questione puntano a dire molte cose senza farci capire nulla. Le tecniche più utilizzate infatti sono il parlare veloce e il fare giri di parole che confondono solamente i clienti truffati. Nella maggior parte dei casi, le vittime vengono spinte a cambiare tariffa in maniera del tutto gratuita ma a fine mese, in realtà, si ritrovano una bolletta salata da pagare.
Per evitare quindi di essere truffati è buona norma seguire due pratici consigli che abbiamo riservato per voi: 

  • consultare i vari siti di TIM, Wind Tre, Vodafone e Fastweb per trovare un’offerta valida e veritiera che possa fare al caso vostro;
  • chiamare di propria volontà un call center ufficiale, o contattare le apposite chat sui social, per farsi proporre nuove offerte.