Netflix Bird Box

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare del film Bird Box sbarcato sulla piattaforma di contenuti in streaming Netflix. Il film è un drammatico in cui una madre, Sandra Bullock, cerca di mettere in salvo sé stessa e i propri figli, il tutto bendati, per evitare di andare incontro alla morte.

Il film Bird Box ha scatenato l’ira di un’associazione genitori chiamata The Parents Television Council, che ha accusato la piattaforma di diffondere programmi pericolosi per il pubblico, soprattutto per gli adolescenti.

 

Netflix accusata da un’associazione genitori per il film Bird Box

Recentemente abbiamo anche parlato della Bird Box Challenge che sta spopolando su Instagram. Si tratta si una “sfida” tra migliaia di utenti, che hanno deciso di mettere una benda sugli occhi, proprio come nel film, per intraprendere la propria vita reale. Ovviamente questa sfida potrebbe rivelarsi fatale per alcuni di loro, ecco quindi che interviene l’associazione genitori.

In una lettera l’associazione, chiede ai vertici della piattaforma di cancellare il film dal catalogo, essendo molto pericoloso per tutti gli adolescenti del mondo. In una nota del Presidente Tim Winter possiamo leggere che: “Netflix non può più fingere che la sua programmazione non influenzi il comportamento dei suoi spettatori. Mentre da un lato si applaude all’avvertimento posto dalla compagnia (di non imitare ciò che si vede nel film ndr.), dall’altro questo non significa che non ci sia più un potenziale danno agli spettatori“.

Accuse come queste erano arrivate anche per una serie TV targata Netflix, stiamo parlando di Tredici. Anche per quest’ultima hanno chiesto la cancellazione, in particolare della seconda stagione, dove si possono vedere scene di violenza sessuale, ritenute non necessarie per gli spettatori. La piattaforma non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione, ma possiamo immaginare che il film non sarà cancellato.