Novità 2019 5G DVB-T2 e smartphone pieghevoli

Il 2019 porterà delle novità davvero interessanti che vi abbiamo anticipato già sul fine dello scorso anno. Si parla spesso di rivoluzione quando ci riferiamo a una nuova tecnologia, ma in realtà si tende a sopravvalutare le aspettative riposte dagli utenti. Tuttavia, si prospetta un 2019 tecnologicamente ricco di svolte epocali rispetto ad un 2018 al contrario troppo avaro dal punto di vista dell’innovazione.

Grandi sono le novità che abbracceremo in più comparti, ed ecco dunque un piccolo riassunto delle cose su cui è opportuno porvi un focus dedicato.

 

Novità 2019: smartphone pieghevoli, il digitale DVB-T2 e la rete 5G

Dopo aver visto i notch, pannelli borderless e dimensioni maggiorate, gli smartphone si preparano all’ennesima trasformazione (non innovazione tutto sommato). Vedranno la luce i primi telefoni pieghevoli su cui produttori del calibro di Samsung, Huawei, LG e Xiaomi stanno investendo.

Altro capitolo di certo non rivoluzionario è la nuova stagione della TV Digitale Terrestre, che con il prossimo standard di trasmissione DVB-T2 sarà orientata all’alta definizione. Necessitando di apparecchiature compatibili, abbiamo già visto che che cambiare decoder e TV sarà un’opzione obbligata per le famiglie. Intanto, la nuova Manovra di Bilancio 2018 del Governo sta definendo i criteri per la concessione di un bonus spesa.

Leggi anche:  Sky fa tremare TIM, Vodafone, Wind Tre e Iliad con l'ingresso di un nuovo operatore

Ma il DVB-T2 sì che nasconde la vera rivoluzione del 2019. Finalmente arriverà sul mercato la nuova rete 5G in Italia con cui si ridefinirà il concetto stesso di navigazione ad alta velocità e l’Internet delle Cose. La sperimentazione è già partita in numerose città italiane, ma c’è perplessità sulla tariffazione consumer, visti gli alti costi di gestione di un’infrastruttura molto complessa.

Sky, Google e Amazon nuovi operatori di rete mobile

Proprio così: Sky, Amazon e Google potrebbero debuttare come operatori mobili, mettendo una seria ipoteca sulle difficoltà degli operatori tradizionali già fiaccati dalla politica low cost di Iliad. Sky Mobile potrebbe fare una prima apparizione entro la primavera 2019, mentre Google sta gettando sta finalizzando il progetto Google FI del quale si è appena registrato il marchio a livello Europeo. Amazon sta ancora valutando le possibilità di lancio di un suo operatore e resta ancora sullo sfondo.