Quando si pensa allo shopping online – che però non riguardi esclusivamente l’acquisto di capi d’abbigliamento – le prime parole che inevitabilmente ci verranno in mente sono Amazon ed eBay, i due colossi dell’e-commerce. Distintisi per la grande quantità di merce in vendita e per il numero di utenti che, ogni giorno, effettua acquisti online, i due marchi hanno poi intrapreso strade e destini completamente differenti.

Lungi dall’essere un semplice sito di e-commerce, infatti, Amazon è oggi produttore di articoli, tra cui il famosissimo Kindle, e contenuti multimediali (l’azienda ha prodotto diverse serie TV poi distribuite su Amazon Prime), erogatore di servizi di streaming video, di storage e tanto altro. eBay, invece, ha deciso di non allargare i propri confini e proporsi esclusivamente come piattaforma di compra-vendita online. Entrambi i siti, poi, integrano caratteristiche peculiari che li rendono unici nel loro genere, ma con questo articolo ci concentreremo fondamentalmente sui motivi per i quali Amazon viene spesso preferito ad eBay.

Amazon: ecco perché effettuare acquisti su Amazon è più sicuro che su eBay

In linea generale, Amazon viene preferito ad eBay per l’alto livello di affidabilità che il servizio riesce a garantire. eBay, infatti, permette anche a privati di vendere o rivendere oggetti usati, e ciò potrebbe certamente rappresentare un margine di rischio per il cliente che potrebbe in questo modo anche essere coinvolto in una truffa. Si ricorda, inoltre, che in caso di truffa in seguito ad acquisto da privato, eBay non si assume alcuna responsabilità dell’accaduto, e spesso i truffatori non vengono neppure espulsi dalla piattaforma. In questo caso, tutto ciò che gli utenti possono fare prima di procedere all’acquisto di un prodotto e al pagamento, è dare un’occhiata ai feedback lasciati dalla community. Amazon, invece, mette in contatto aziende e clienti, e qualsiasi venditore deve sottostare ad un insieme di regole volte a tutelare l’utente, o si rischia di essere esclusi dalla piattaforma.

Leggi anche:  Amazon: le migliori offerte arrivano di venerdì con tanti regali incredibili

E ancora, eBay non garantisce al cliente alcun diritto di recesso in caso di spedizione di articoli danneggiati o diversi da quelli mostrati nelle immagini in anteprima se non viene direttamente specificato dal venditore stesso del prodotto. Amazon, invece, garantisce sempre il diritto di recesso, anche in caso di prodotto non conforme alla descrizione fornita sul sito dal venditore, e in molti casi si può anche avanzare la richiesta di rimborso.

Infine, i tempi di spedizione dei prodotti Amazon non superano mai i 6 o i 7 giorni lavorativi, a prescindere dalla modalità di spedizione scelta. Per quanto riguarda eBay, invece, è il venditore stesso a stabilire quando inviare il prodotto, e ciò potrebbe dunque richiedere anche tempi di spedizione prolungati.