iliad problemi 4g

Iliad spera in un 2019 uguale se non anche migliore di quello che è stato un magico ed unico 2018. L’idea del gestore per quest’anno da poco cominciato è quella di continuare la sua azione commerciale con le classiche promozioni low cost che hanno scombussolato il mercato negli ultimi mesi. Iliad può puntare allo stato attuale su una base consistente con due milioni di schede SIM attive.

La ricaricabile principale del gestore francese in questo momento è la “Giga 50”, un’offerta che prevede minuti no limits e 50 Giga per la connessione web al costo fisso di 7,99 euro ogni trenta giorni.

 

Iliad, il 2019 potrebbe essere l’anno buono per l’arrivo del 5G

Se sino ad ora Iliad ha basato i suoi sforzi sulle semplici iniziative a basso prezzo, nel futuro immediato gli sforzi del provider si focalizzeranno anche sul campo dei servizi. Le aste sul 5G dello scorso ottobre ci dicono che anche con Iliad a breve saranno disponibili le reti ad alta velocità.

Leggi anche:  Iliad: c'è un problema molto grave con il rinnovo delle offerte Giga 50

Il gestore ha vinto un pacchetto d’asta con frequenze da 700 MHz. Gli altri marchi a vantare un impegno per il 5G sono TIM e Vodafone e Wind.

Con il  5G sono in programma molti cambiamenti. Gli utenti, grazie a reti con alte performance, potranno utilizzare strumenti relativi al campo della domotica e della robotica. In più ci sarà un netto incremento per quanto riguarda l’affidabilità delle reti. Lavorando a sue infrastrutture esclusive, i problemi di connessione come oggi li conosciamo dovrebbero presto sparire. La roadmap del 5G prevede una prima release nel secondo semestre 2019.