TIM 4.5G

Il 2019 porterà in dote grandi novità per tutti i clienti TIM. L’inizio dell’anno però, anche questa volta così come nelle precedenti occasioni, è il momento in cui molti utenti devono affrontare modifiche ai prezzi di listino. Dallo scorso 1 Gennaio sono entrati in vigore una serie di aumenti tariffari che andremo ora ad analizzare.

 

TIM, il 2019 si apre con una brutta sorpresa per i clienti con partita IVA

Già dal passato mese di dicembre il gestore ha ufficializzato i nuovi costi a listino per l’inizio del 2019. Ci sono notizie positive e negative, a seconda delle utenze. I clienti privati, questa la nota positiva, non avranno in questa prima parte dell’anno incrementi di spesa. Non ci saranno modifiche sui prezzi per chi ha un piano in abbonamento per la telefonia fissa e per chi ha una ricaricabile per la telefonia mobile. L’unica eccezione restano le offerte Super Internet e Smart i cui costi sono stati modificati già a fine 2018.

La nota negativa questa volta è tutta per i possessori di partita IVA. Alcune tariffe legate al mondo dei professionisti aumenteranno il loro costo. Il valore medio dei cambiamenti unilaterali sarà di 4 euro. Ci saranno anche aumenti pari a 10 euro per chi è abbonato a particolari versioni dell’iniziativa “Linea Valore+”.

TIM, come principio di base, per la tutela dei consumatori tenderà a distinguere le tariffe per piccole partite IVA da quelle delle medie e grandi industrie. Gli utenti che cercano maggiore assistenza a riguardo possono rivolgersi al call center della compagnia, al numero 119.