Sky

Sky ha deciso di stupire l’Italia e ampliare il suo mercato: dopo aver creato un impero con la sua Pay TV, la società ha deciso di passare ad una nuova tipologia di offerta: la telefonia mobile. Ebbene, non c’è altro da dire poiché a partire da marzo di quest’anno, l’operatore virtuale diverrà reale e sarà denominato Sky Mobile.

Con un’offerta varia e presumibilmente simile a quella britannica, l’operatore novizio punterà a soddisfare i suoi futuri clienti sotto tre aspetti diversi: quello legato alla linea mobile; linea fissa o domestica; quello legato a dei pacchetti tutto compreso.
Pensando all’ultimo punto, la nascita di Sky Mobile potrebbe mettere presto fine alle partnership della società con altri operatori, come con Fastweb. Questo, senza ombra di dubbio, perchè non avrà più bisogno di terzi per offrire un servizio internet.

Vi informiamo, inoltre, che Sky Mobile potrebbe arrivare ad offrire degli abbonamenti in fibra ottica veramente interessati… ma questo lo scoprirete tra poco.

Tariffe italiane: saranno convenienti? Ecco uno spunto

Sebbene marzo sembri lontano, sappiamo tutti che il tempo vola in fretta. Per i più ansiosi, allora, vi proponiamo tre possibili offerte che l’operatore virtuale potrebbe proporre:

  • Vista in modo simile grazie a Vodafone, Sky Mobile potrebbe creare una sua versione della Shake Remix offrendo agli utenti la possibilità di scegliere le soglie sul proprio smartphone. In base ai giga scelti, il prezzo aumenta o scende;
  • Grazie all’accordo stretto con OpenFiber per Sky Q, l’operatore virtuale potrebbe essersi già accordato per la fornitura di una fibra ottica FTTH fino a 1000 mega. In questo caso, l’abbonamento più simile in Regno unito ha un costo di circa 35 sterline;
  • Infine, per i più desiderosi che vogliono ottenere sia Pay TV che internet in un unico abbonamento, Sky Mobile potrebbe offrire  dei pacchetti tutto compreso con un prezzo standard di 45 euro, più o meno.