htc-2018-smartphone-ricavi

Per il settimo anno di fila, quindi per 28 trimestri, HTC ha segnato un calo delle entrate da parte del settore smartphone. Il produttore non è mai stato tra i più grandi del settore, ma qualche anno fa il nome era associato a dispositivi di qualità e quindi saltava fuori spesso mentre adesso sembra essere relegata all’oblio. La parte ancora più strana è che la compagnia sembra non averne ancora abbastanza e vuole continuare il suo viaggio.

Il dato più allarmante sui profitti è sicuramente quello relativo al mese di dicembre appena passato il quale segna entrate minori del 66,36 rispetto a quelle dello stesso mese, ma dell’anno precedente. In totale il ricavi sono appena (relativamente parlando) di 44 milioni di dollari, o 1,35 miliardi di NT in valuta locale, per un totale annuo di 770 milioni di dollari, o 23,71 miliardi. Se vogliamo fare una comparazione dolorosa, il ricavo annuo di HTC è simile a quello medio di Apple, ma giornaliero.

Leggi anche:  OnePlus 7 Pro: display costoso e punta di diamante del dispositivo

 

La crisi dei marchi piccoli

La speranza per il produttore era che grazie ad un paio di modelli il mese dicembre sarebbe riuscito a fare aumentare i ricavi totali. Il peso era finito sulle spalle del Desire 12s e di Exodus 1 i quali non sono per niente riusciti a soddisfare il pubblico. Questo ha portato allo scarso risultato di dicembre che risulta essere inferiori i ricavi anche di novembre dell’8%.

Ricapitolando, è da sette anni di fila che HTC vede i suoi ricavi diminuire, a anche in maniera pesante. Se continua così già l’anno prossimo potremmo vederla uscire veramente dal mercato