miglior operatore 2018

Il 2018 è stato un anno ricco di sorprese da parte degli operatori di telefonia mobile, i quali hanno battagliato in tutte le stagioni per offrire le tariffe più basse e al contempo più ricche agli utenti. Il tutto è sbocciato con un evento cruciale che ha cambiato per sempre l’anno di Vodafone, Tim, Wind e 3 Italia: parliamo dell’ascesa quasi inarrestabile di Iliad, l’operatore low-cost francese che è riuscito in poco tempo a conquistare buona parte del mercato con le sue tariffe low cost. 

Dal confronto tra operatori i veri vincitori siamo stati noi utenti, poiché abbiamo spuntato offerte da 50 Giga di traffico dati a meno di 10 euro al mese. A questo punto però, nel 2019 ci viene da pensare se il gestore di telefonia scelto per sfruttare questi bundle quasi illimitati sia davvero il miglior operatore del 2018. Ce lo chiediamo per capire se la scelta tra Vodafone, Tim, Wind, 3 Italia o Iliad abbia fatto la differenza tra gli utenti.

Miglior operatore 2018: chi ha fatto meglio?

Cominciamo col sottolineare che il miglior operatore deve essere quello che ha saputo offrire alla sua clientela una copertura del segnale sempre eccellente e con pochi disservizi di rete. Un sito come Barometer, che monitora le attività dei vari operatori di telefonia, ha diffuso i risultati di un suo report in cui il miglior gestore 2018 passa dal vaglio di quattro variabili:

  • copertura di rete in 4G,
  • velocità di connessione,
  • qualità della connessione e
  • qualità dello streaming video.

In base ai risultati ottenuti, Barometer incorona Vodafone miglior operatore 2018, poiché ha garantito un risultato complessivo eccellente nel fornire una connessione più veloce di tutti gli altri e una copertura di rete al livello di TIM.

Il primo operatore nazionale si consola con la seconda piazza del podio, detenendo tuttavia sempre lo scettro di migliore copertura in assoluto in Italia. Nella classifica segue distanziato Iliad, il quale ha il merito di aver rivoluzionato il mercato ma è l’operatore che più soffre l’eredità malandata delle infrastrutture liberate da Wind e 3 Italia. Chiudono la classifica proprio i due operatori fusi insieme che per ora sono stati quelli che più hanno accusato l’avvento dell’operatore francese.

Voi che ne pensate di Iliad e della sua copertura di rete? E degli operatori tradizionali? Fatecelo sapere nei commenti.