Wind

Nella seconda metà dell’ormai scorso anno Wind ha chiuso quello che a lungo è stato uno dei suoi servizi principali: stiamo parlando di Veon. L’applicazione che rappresentava un po’ il centro di gestione per gli utenti del provider è stato mandato in cantina nel mese di settembre.

Dopo la fusione con 3 Italia, il gestore ha deciso di dare priorità ad altri servizi. Veon, complice anche un feeling mai scattato con il grande pubblico, è stato dunque sacrificato.

 

Wind, nel 2019 rinasce una nuova forma di Veon con l’indipendenza dal gestore

Più volte si è cercato di rilanciare le sorti di Veon. Quelli che erano veri e propri tentativi in extremis alla fine non hanno trovato la giusta fortuna. Da parte di Wind, quindi, la chiusura del servizio non si è fatta attendere.

Leggi anche:  Problemi con Wind Italia: arrivate segnalazioni da moltissimi utenti

Nel 2019 però ecco una prima sorpresa. Veon è tornato sul grande palcoscenico con una forma del tutto nuova. La Veon Digital Amsterdam BV, l’azienda che si occupa dello sviluppo della piattaforma, ha riportato in auge l’app con tanto di dissociazione dal provider.

Sul web site ufficiale di Veon si constata la rinnovata presenza sia su Google Play che su Apple Store. Molte delle funzioni classiche del passato sono rimaste intatte, allo stesso tempo altri tool sono stati aggiunti. Scomparsi del tutto dai radar le promozioni vincolate a Wind Tre. Allo stato attuale Veon deve essere vista come una piazza virtuale in stile Groupon per la richiesta di sconti, coupon ed omaggi di aziende partner.