Purtroppo lo sappiamo, LG nel mercato degli smartphone ormai conta veramente poco e si deve affidare sui fan più accaniti per quanto riguarda le poche vendite. Le nuove ammiraglie non hanno conquistato il pubblico e si sono perse nella marasma di dispositivi rilasciati a livello globale. In ogni caso il produttore coreano sa che deve cerca di puntare ad altro e infatti diversi mesi promise di puntare sul software e sugli aggiornamenti degli smartphone.

Questo voleva essere un modo per assicurare ai clienti degli update sicuri, veloci e con scadenze ben precisi. Tra gli smartphone Android c’è sempre stato un problema di frammentazione e ritardi e assicurare appunto una continuità del genere poteva essere un ottimo modo per fidelizzare qualche nuovo cliente. La promessa non sembra essere stata mantenuta tanto che in molti stanno ancora aspettando l’arrivo di Android 9 Pie.

Leggi anche:  Android: 7 app a pagamento sono gratis solo oggi sul Play Store di Google

 

Ritardi per le ammiraglie

Per quando riguarda LG G7 Thinq, la vera ammiraglia della compagnia anche se non l’ultima, i possessori possono stare tranquilli perché a gennaio vedranno arrivare il tanto agognato aggiornamento, per lo meno sembra essere così. Il lancio sarà a livello globale e quindi ci vorranno alcune settimane prima che tutti i dispositivi ricevano la notifica.

Se andiamo oltre però non ci sono informazioni chiare per quanto riguarda altri dispositivo come l’LG G6 del 2017 o V40 Thinq. Per entrambi al momento c’è in elenco solo degli aggiornamenti piccoli dedicati a qualche correzione di bug e di piccoli aggiornamenti a livello di prestazioni.

La speranza era di vedere un miglioramento rispetto all’anno scorso dove Android 8 Oreo arrivò sul G6 solo ad aprile inoltrato. Certo, se guardiamo al G7 c’è un miglioramento, ma non è di certo abbastanza.