aumenti operatori Vodafone TIM Wind 3 Italia

Il 2018 si è concluso con una notizia non proprio positiva per TIM, Vodafone e Wind. I grandi nomi della telefonia hanno affrontato un anno molto particolare ricco di insidie. L’arrivo di Iliad ha scombussolato il mercato del settore e nel 2019 ci potrebbe essere un replay con l’arrivo sul palcoscenico di un nuovo grande nome: Sky.

 

Sky entra nel mondo della telefonia e sfida TIM, Vodafone e Wind

L’attuale leader della pay tv dal 30 Novembre è iscritto al Registro pubblico degli Operatori di Comunicazione (ROC) dell’AGCOM. Sky, quindi proprio come TIM e soci, ora può essere definito come un operatore telefonico.

Nei primi mesi di questo 2019, Sky potrebbe rivolgere la sua prima offerta ad una vasta platea di clienti. A differenza di Iliad, però, Sky guarderà con interesse al mondo della telefonia fissa.

In Italia si andrà a replicare il modello già presente nel Regno Unito, dove la compagnia prevede già una sua esclusiva rete internet. Grazie alle potenzialità di Sky Q, con una personale connessione in Fibra, Sky offrirà ai suoi clienti un pacchetto quanto mai completo.

Per passare dalle parole ai fatti, però, passerà ancora un po’ di tempo. Sky è chiamata a siglare accordi strategici con TIM o con Open Fiber per l’utilizzo di reti ed infrastrutture. Non si sa ancora nulla nemmeno per i prezzi. Guardando le tariffe britanniche, però, i potenziali abbonamenti all inclusive con internet e tv offriranno un piccolo risparmio ai consumatori, ma senza grandi rivoluzioni.