Vodafone, Iliad, TIM, Wind e Tre

Una serie di costi nascosti consente agli operatori nazionali di scalare credito telefonico in più ai loro clienti. Secondo queste modalità, le tariffe low cost diventano tariffe anche dispendiose e che possono portare i clienti a dover effettuare più ricariche consecutive.

Per fortuna questi costi non sono permanenti, ma possono essere eliminati grazie a delle piccole accortezze. Ecco i costi nascosti di TIM, Wind Tre e Vodafone che fregano i soldi di soppiatto ai clienti!

Costi nascosti: quali sono e come possono essere eliminati

Tra i costi nascosti più rinomati non mancano quello del piano base, quelli degli sms bancari e infine quelli legati alla segreteria telefonica. Ovviamente bisogna distinguere anche i costi dei diversi operatori: difatti TIM, Wind Tre e Vodafone non praticano le stesse tariffe e per alcuni abbonamenti ricaricabili, uno di questi costi potrebbe essere compreso nel prezzo.

Piano base

il costo settimanale o mensile legato al Piano base è quello che frega un po’ tutti: difatti, quando si attiva una nuova SIM si attiva, in automatico, anche uno di questi santi piani. Ma cosa sono? I piani base sono delle tariffe che permettono agli utenti di inviare sms o effettuare chiamate a prezzi più convenienti.
Se non si possiede un abbonamento ricaricabile conviene anche tenerlo attivato, ma in caso contrario si rischia di perdere fino a 4 euro al mese a seconda dei casi.  Per disattivarlo si può chiamare semplicemente il servizio clienti.

Leggi anche:  Credito azzerato: ecco dove finiscono i soldi del conto TIM, Vodafone, Wind e 3

SMS bancari

Un altro tipo di costo nascosto è legato agli sms bancari che non vengono mai segnalati, ma terminano il credito residuo dei clienti TIM, Wind Tre e Vodafone in un batter d’occhio. Gli sms bancari sono quelli che avvisano il cliente del movimento del proprio conto corrente.. sono molto utili, ma ogni sms ricevuto corrisponde ad un sms inviato e quindi ogni volta vengono scalati dai 14 ai 22 centesimi. 

Segreteria telefonica

L’ultimo costo nascosto è quello rappresentato dalla segreteria telefonica. Anche qua, a seconda dei casi, TIM, Wind Tre e Vodafone applicano diversi prezzi. Quello che vi suggeriamo noi è di disattivare sia questo servizio che quelli che avvisano delle chiamate perse tramite sms.