AOSMark ha compilato un elenco dei produttori di smartphone che aggiornano di più i loro telefoni e in cima all’elenco ci sono Google, OnePlus e Nokia (in questo ordine). Questo risultato non dovrebbe sorprenderci, soprattutto per quanto riguarda Google.

Google ha un punteggio di 3,5, OnePlus 2,75 e Nokia di 1,82. Ciò significa che Google invierà probabilmente da tre a quattro aggiornamenti del sistema operativo durante la vita di un telefono. AOSMark analizza solo sugli aggiornamenti del sistema operativo, quando il telefono cambia il livello dell’API. Qui non sono inclusi gli aggiornamenti di bug fixing più piccoli e le patch di sicurezza. Inoltre, non tiene conto del tempo impiegato dalle aziende per aggiornare i loro smartphone. Ad esempio, LG e ASUS sono di solito piuttosto lenti con gli aggiornamenti e sono in fondo alla lista. Anche Xiaomi è vicino al fondo con un punteggio di 0,93.

AOSMark non è perfetto, ma dà una buona idea di quanto siano attivi alcuni OEM con gli aggiornamenti degli smartphone

Sarebbe anche quasi impossibile tenere traccia di ogni singolo aggiornamento per ogni singolo smartphone là fuori. Ad esempio, una variante americana dell’LG G7 potrebbe ricevere più aggiornamenti rispetto al modello sudcoreano, quindi ci sarebbero molte più voci in questo database, rendendo difficile la sua analisi. Ad esempio, se un telefono riceve un aggiornamento .0.1, come da Android 7.1 ad Android 7.1.1, non è considerato un aggiornamento poiché è ancora lo stesso livello API. Anche AOSMark non tiene conto della rapidità con cui questi aggiornamenti vengono rilasciati, cosa che gli utenti vorrebbero vedere.

Gli aggiornamenti software saranno sempre la rovina per i produttori di smartphone

Prima che un aggiornamento possa essere implementato, i binari per quel processore devono essere disponibili per creare quell’aggiornamento. Il che significa che aziende come Nokia e OnePlus sono in attesa dei loro partner (solitamente Qualcomm). Molti utenti di smartphone guardano ad Apple e vedono come è in grado di inviare un importante aggiornamento per smartphone a miliardi di utenti in tutto il mondo nello stesso giorno. E Google non è in grado di fare nulla del genere, anche con Pixel, è un lancio graduale nel giro di poche settimane. Questo perché Apple ha meno modelli di iPhone rispetto ad Android, quindi è più facile farlo.

Leggi anche:  Google Chrome fa arrabbiare gli utenti: la nuova interfaccia è inguardabile

HTC e Sony aprono la strada per la maggior parte degli aggiornamenti di un determinato smartphone

Oltre a elencare i produttori di smartphone che offrono il maggior numero di aggiornamenti, AOSMark mostra anche i telefoni che hanno ottenuto il maggior numero di aggiornamenti del sistema operativo. E in cima alla lista c’è l’HTC One Google Play Edition, che ha visto cinque update del sistema operativo nel corso della sua vita. Ciò potrebbe non sorprendere, considerando che si trattava di un’edizione di Google Play, quindi era in esecuzione Android di riserva e riceveva aggiornamenti direttamente da Google. Anche se, cinque è ancora molto. Naturalmente, quando è uscito nel 2013, è uscito su Jelly Bean, che ha visto tre cambiamenti API prima di arrivare a Lollipop. Quindi il numero in realtà non significa molto, dal momento che tre di quelle versioni del sistema operativo sono uscite nel giro di un anno.

Il resto della lista è pieno di smartphone Android One, Nexus o Pixel, tra cui il Nexus 6P di Huawei e il Nexus 5X di LG. Non sorprende che anche l’Essential PH-1 sia presente in questa lista, arrivando a circa tre aggiornamenti. Considerando che il PH-1 proveniva da una società completamente nuova, vederlo ottenere molti aggiornamenti è piuttosto impressionante. E ha ottenuto Android Pie il primo giorno, prima che molti smartphone Pixel ricevessero l’aggiornamento, il che era ancora più impressionante.