Comunicare in modo anonimo è pur sempre possibile anche nell’Era di Internet. Esistono, infatti, numerosi servizi e piattaforme che permettono di inviare messaggi da anonimo, e comunicare dunque segretamente con le persone con le quali si vuole entrare in contatto.

Come comunicare in modo anonimo su WhatsApp

Esistono diverse soluzioni che permettono di inviare messaggi su WhatsApp ricorrendo all’anonimato. Soluzioni anche molto diverse tra loro. Si può, infatti, optare di ricorrere ad un servizio esterno che consenta di inviare singoli messaggi da far recapitare su WhatsApp al contatto selezionato, o in alternativa si può ricorrere all’utilizzo di un nuovo numero telefonico fasullo da utilizzare su WhatsApp.

Nel primo caso, si segnala il servizio Wassame, una piattaforma che permette di inviare messaggi anonimi su WhatsApp offrendo anche la possibilità di allegare contenuti multimediali. Nel secondo caso, invece, si segnalano servizi come FreeOnlinePhone e VirtualPhone. Entrambi permettono di attivare un nuovo numero telefonico in men che non si dica, da subito utilizzabile e poter dunque utilizzare tale numero per aprire un nuovo account WhatsApp. In questo modo, dunque, si potrà comunicare con i contatti salvati in rubrica, ma con un numero diverso da quello precedente.

Leggi anche:  Messaggi anonimi: il trucco per inviarli con Tim, Wind Tre e Vodafone

Come comunicare in modo anonimo grazie a Threema

In alternativa, esistono delle apposite applicazioni che permettono di comunicare in modo anonimo con gli altri utenti. Una degna di nota è certamente Threema, un’app di messaggistica istantanea in cui viene garantito un altissimo livello di privacy. Tutti i messaggi inviati tramite Threema, infatti, non solo vengono criptati secondo la modalità END-TO-END (ciò significa che nessuno al di fuori del mittente e del destinatario del messaggio può leggere il contenuto del messaggio stesso, e che nessuno potrà accedere a tali contenuti, hacker, enti governativi, associazioni o sviluppatori che siano), ma si può anche comunicare in modo anonimo.

Per utilizzare Threema, infatti, non è richiesto alcun numero di telefono o altra informazione personale. Per accedere al servizio e comunicare con gli utenti occorrerà semplicemente utilizzare un ID casuale che l’utente riceverà nel momento di attivazione del servizio. Se si nascondono le informazioni relative alla propria persona, dunque, l’anonimato è garantito e nessuno potrà capire chi si nasconde dietro quel contatto.