Apple

L’azienda Apple, dopo aver firmato un nuovo accordo con Foxconn, sembrerebbe pronta a produrre i suoi iPhone top di gamma, come per esempio la gamma X, in India.

A partire dal 2019 tutti i top di gamma dell’azienda di Cupertino, non verranno più assemblati in Cina, ma in India, grazie all’accordo appena siglato con Foxconn. Scopriamo i dettagli.

 

Apple sigla l’accordo con Foxconn, iPhone X verranno prodotti in India

Per tutti questi anni, l’azienda della Mela, aveva solamente assemblato in India i modelli più economici di iPhone, come gli SE o i 6S, grazie ad un accordo tecnologico con Wistron Corporation. Il nuovo contratto con Foxconn prevede invece che anche i tutti i nuovi modelli, anche i top di gamma, verranno assemblati in quel paese. In questo modo l’azienda cerca anche di aggirare tutti i dazi commerciali tra Cina e Stati Uniti.

Leggi anche:  Netflix rimuove gli acquisti in-app sui dispositivi Apple

Al momento Foxconn produce già degli smartphone in India, per conto di Xiaomi. Per produrre invece gli iPhone X, la società vuole investire circa 25 miliardi di rupie, circa 356 milioni di dollari, per l’ampliamento dello stabilimento di Sriperumbudur dello stato di Tamil Nadu. Foxconn, con questa mossa, assemblerebbe circa il 40% di tutti i prodotti grazie ai suoi impianti produttivi in Asia, Europa e America Latina.

Per Apple invece, il nuovo accordo potrebbe significare anche un nuovo mercato per modelli più recenti del proprio prodotto migliore. In questo modo potrebbe archiviare tutte le performance negative, che hanno recentemente portato il titolo dell’azienda a crollare in borsa.