Il produttore di auto elettriche Tesla ha aggiunto nuovi membri al suo consiglio, per impedire al CEO Elon Musk di fare ulteriori dichiarazioni “false e fuorvianti”.

La società ha detto che il co-fondatore di Oracle, Larry Ellison, e Kathleen Wilson-Thompson, capo delle risorse umane a Walgreens, si erano uniti. Tale unione è valsa come parte di un accordo con i regolatori finanziari che richiedevano più controllo e supervisione del CEO, noto per aver fatto affermazioni fuori luogo. “Entusiasta che Larry Ellison e Kathleen Wilson-Thompson si uniscano al consiglio di amministrazione di Tesla“, ha scritto su Twitter il signor Musk. Poiché le azioni di Tesla sono aumentate di oltre il 2% in seguito alla notizia. Il Sig. Musk è caduto in disgrazia con la Securities and Exchange Commission (SEC) quest’estate. Ciò dopo aver sostenuto in un tweet di aver ottenuto finanziamenti per portare la società di auto elettriche privata a 420 dollari per azione.

Dopo affermazioni false del CEO, Tesla è corsa ai ripari con nuovi membri nel consiglio

La SEC ha detto di aver ingannato gli investitori intenzionalmente, poiché non erano stati garantiti fondi, ha riferito l’Associated Press. Le azioni di Tesla sono aumentate dell’11% il giorno del tweet. Tuttavia, poche settimane dopo, Musk ha dichiarato che il piano di privare la società non sarebbe andato più avanti. In un accordo voluto dai suoi avvocati e dalla SEC, il signor Musk ha pagato una multa di 20 milioni di dollari. Egli ha quindi accettato di non ricoprire il ruolo di presidente per tre anni.

Leggi anche:  SpaceX: previsto il nuovo lancio del Falcon 9, ma non cadrà sulla terraferma

La società è stata quindi multata di 20 milioni e si è impegnata a nominare due nuovi membri del consiglio di amministrazione indipendenti. Inoltre, ha introdotto una serie di oneri per la sua gestione e governance. “I dirigenti d’azienda detengono posizioni di fiducia nei nostri mercati e hanno importanti responsabilità per gli azionisti”, ha detto Steven Peikin, della divisione di controllo della SEC, a settembre, quando è stato annunciato l’accordo. “Lo status di un ufficiale o la reputazione di innovatore tecnologico non dà la licenza per prendere queste responsabilità alla leggera”.