Netflix

La rottura tra Netflix e Apple sembra ormai definitiva. Infatti la piattaforma di streaming ha deciso di abbandonare la registrazione tramite iTunes sui device iOS. Prima di questa decisione, era possibile sottoscrivere un abbonamento a Netflix semplicemente utilizzando le credenziali di iTunes. Purtroppo, o per fortuna a seconda dei casi, non sarà più possibile farlo.

Questa scelta da parte del colosso dell’intrattenimento è puramente di natura economica. Infatti per tutti gli acquisti in app effettuati all’interno dello store della Mela, Apple richiede una commissione del 30%. Questa commissione scende al 15% nel caso in cui si tratta di un abbonamento.

Per sottoscrivere un nuovo abbonamento a Netflix, bisognerà effettuare l’accesso alla pagina di supporto web ed inserire una carta di credito o una ricarica. Tutti gli utenti che invece hanno già scelto questa forma di pagamento, potranno continuare ad usarla tranquillamente. Per gli utenti che hanno sottoscritto un abbonamento tramite iTunes ma non l’hanno rinnovato anche solo per un mese, non potranno più riutilizzarlo. Questo significa che dovranno registrare una carta di credito per usufruire nuovamente del servizio.

Leggi anche:  Gmail si aggiorna: l'intelligenza artificiale approda nel mondo delle email

La stessa scelta da parte di Netflix è stata presa sul Play Store, abbandonandolo dal mese di marzo. La scelta, secondo Netflix, si è resa necessaria per far capire a Google ed Apple la necessità di abbassare le loro tariffe. Gli sviluppatori chiedono un adeguamento al ribasso considerando le elevate percentuali applicate sugli store. Altri giganti dell’intrettanimento hanno già deciso di abbandonare la fatturazione direttamente sugli store. Tra questi possiamo citare Spotify, e Epic Games per il proprio titolo di punta Fortnite.