netflix
Black Mirror: Bandersnatch è il nuovo show speciale interattivo di Netflix e, nella tradizionale moda Black Mirror, è pieno di divertenti easter eggs. Uno di questi sembrebbe dare la possibilità agli utentii di giocare a uno dei giochi presenti nel film.

Bandersnatch introduce gli spettatori in uno studio di sviluppo fittizio, gestito da un leader ambizioso che vuole trasformare la società, Tuckersoft, nella “Motown of games“. L’obiettivo è produrre una serie di titoli di successo che premieranno i suoi sviluppatori con fama e fortuna. Uno di quei giochi, Nohzdyve, è disponibile già in questo momento, ma c’è una svolta.

Nohzdyve è stato sviluppato per lo ZX Spectrum, un personal computer che è stato rilasciato in Gran Bretagna nei primi anni ’80. È lo stesso periodo in cui si svolge Bandersnatch, ed è anche un momento speciale per il creatore di Black Mirror Charlie Brooker, che ha iniziato come giornalista di videogiochi. L’unico modo per giocare a Nohzdyve nel 2018 è scaricare un emulatore ZX Spectrum e provare il gioco nel modo in cui è stato concepito da Brooker e dal suo staff di sceneggiatori. Ci sono diversi emulatori tra cui scegliere, tra cui Fuse, Qaop e Speccy.

La sinossi originale del gioco

Cadi velocemente attraverso il cielo! Raccogli bulbi oculari ed evita edifici ed altri pericoli. La perfezione è la chiave. Tra l’altro, il gioco è stato scritto realmente da Colin Ritman (interpretato da Will Poulter nella serie).

Questa non è la prima volta che Netflix sviluppa un gioco per una delle sue serie originali. Ci sono diversi giochi di Stranger Things disponibili sia su browser che su dispositivi mobili. Tuttavia, questo è uno dei primi che richiederà un emulatore.