La Bangladesh Telecommunication Regulatory Commission ha ordinato ai fornitori di telefonia mobile di chiudere tutti i servizi 3G e 4G. I servizi rimarranno chiusi fino a mezzanotte del 30 dicembre. Il blackout mobile arriva alla vigilia di una grande elezione nazionale che avverrà domenica.

La situazione ha provocato violenze e repressioni nell’intero paese. A questo si aggiunge la chiusura dei servizi internet in tutto il Bangladesh all’inizio di questa settimana. Al Jazeera ha scritto che le elezioni sono state segnate da accuse di arresti di massa. Ci sono stati inoltre detenuti attivisti e critici, sparizioni forzate e uccisioni extragiudiziali.

Il Bangladesh ha attivato alcune misure autoritarie

Le notizie hanno aggiunto che i partiti di opposizione avevano chiesto una forte presenza di sicurezza in tutto il paese. Per questo la commissione delle telecomunicazioni del Bangladesh ha preso la decisione di interrompere i servizi 3G e 4G. Questo è quanto riferisce Zakir Hussain Khan, portavoce del Bangladesh Telecommunication Regulatory Commission.

Come notato dalla CNN, i membri dell’opposizione hanno boicottato i sondaggi con il non profit Human Rights Watch. Esso ha recentemente pubblicato un rapporto in cui si sostiene che le misure autoritarie, compresa una sorveglianza diffusa sulla libertà di espressione, hanno contribuito a un  ampio clima di paura.

Gli investigatori hanno trovato prove di ripetuti casi di arresto arbitrario e detenzione di manifestanti. Questo include figure dell’opposizione politica e atti di violenza. Il direttore dell’Asia di Human Rights Watch, Brad Adams, ha detto alla CNN che la polizia e la commissione elettorale non sembrano comportarsi come estensioni del partito al governo. La violenza durante la campagna ha principalmente colpito l’opposizione. Esso ha anche suscitato dubbi sull’ingiusto trattamento ricevuto.