Android batteria erroreLa batteria degli smartphone Android rappresenta uno dei componenti più importanti in assoluto. Da essa dipende la longevità del telefono e la nostra sicurezza. Perpetrare azioni scorrette porta a problemi rilevanti e ad un prematuro pensionamento del nostro smartphone con tutti i dati al suo interno. Ecco che cosa non si deve MAI FARE.

 

Android: 4 errori da non fare con la batteria

Per quanto riguarda la gestione energetica si fa un gran discutere. Dopo le riflessioni fatte in merito alla pericolosità del processo per la ricarica rapida di torna in argomento evidenziano i 4 errori peggiori che si possono commettere con la batteria del telefono. Li possiamo e li dobbiamo evitare.

 

Surriscaldamento

La tecnologia utilizzata per la costruzione delle batteria integrate prevede l’integrazione di celle agli ioni di litio. Il surriscaldamento influenza in maniera preoccupante queste componenti. La loro vita media si riduce in maniera direttamente proporzionale al calore cui sono esposti.

Giochi impegnativi ed app particolarmente avide di risorse mettono in pericolo la stabilità hardware del componente. Nei casi peggiori si arriva all’esplosione con conseguenze inattese per noi ed il nostro terminale.

Mantenere basse le temperature significa prolungare la vita del componente  ed avere smartphone più veloci. Evitate ricariche in auto sotto la luce diretta del sole o vicino a fonti dirette di calore come termosifoni e fornelli in cucina.

 

Smartphone Android e ricarica

Un altro elemento di cui tenere conto è la ricarica ed i metodi di utilizzo del dispositivo quando collegato all’alimentatore a parete. Quando siamo in fase di ricarica è opportuno non utilizzare giochi ed app stressanti. Giocare ad Asphalt 9 Legends fa salire la temperatura. Non diciamo che si deve spegnere il telefono ma limitiamoci almeno a qualche chat o alla consultazione di semplici notifiche. Eviteremo parecchi guai.

Leggi anche:  Xiaomi Redmi Note 5 e Note 5 Pro: comparsi i benchmark con Android 9 Pie

 

Percentuali di carica

In passato si poteva contare su dispositivi che offrivano un’autonomia eccezionale. Con i moderni smartphone non ci si spinge oltre la classica giornata di utilizzo. Cosa che porta tutti noi a caricare lo smartphone fino al 100% della sua capacità. Studi condotti da ricercatori eminenti hanno evidenziato come il range 0-100% causi un progressivo degrado delle componenti. Stando ai dati, si riescono a completare all’incirca 300-500 cicli completi. Caricando il telefono tra il 20 e l’80%, invece, si sale a ben 1.000-2.500 ricariche parziali.

Occorre effettuare una ricarica completa solo in casi speciali. In questo frangente scomodiamo la procedura di calibrazione della batteria Android, di cui abbiamo discusso nel dettaglio in separata sede.

 

Usa il caricabatteria giusto

Vi siete mai chiesti perché il caricabatteria di un Galaxy S9 è diverso da quello di un modello S9 Plus? La risposta è immediata. I due modelli differiscono per capacità interna della batteria. Usando il caricabatteria del modello Standard completeremo la ricarica in più tempo sulla versione Plus. Si deve usare il caricabatteria giusto, ovvero quello progettato dal costruttore per quel modello specifico di telefono.

Tra le altre cose, usare un sistema non certificato porta all’esclusione della funzionalità di ricarica rapida. Si può comunque scegliere una soluzione compatibile tra quelle proposte in commercio nei negozi e nei vari store online accreditati.

Voi quali e quanti di questi errori state ancora commettendo? Avete incontrato problemi? Spazio ai commenti.