Truffe PostePay e PostePay EvolutionAi cyber-criminali bastano pochi clic per riuscire a prosciugare tantissime carte e conti correnti. Le principali vittime sono sempre i clienti di Poste Italiane, quindi, sono proprio i titolari di carte PostePay gli utenti più a rischio che devono prestare attenzione alle email fake. Tra i casi più recenti, infatti, vi è il tentativo di frode rivolto ai possessori di prepagate PostePay che, tramite email, richiedeva i dati per l’inserimento del codice OTP. 

Truffe PostePay e PostePay Evolution: l’ultima email chiede i dati e riguarda l’inserimento del codice OTP, fate attenzione è solo phishing!

Il tentativo di frode online in questione è stato già utilizzato diverse volte dai malfattori ma periodicamente sembra continuare a circolare tramite email. Si tratta della mail fake che richiede di inserire online, tramite un link che conduce ad un sito clone, tutte le proprie credenziali. La richiesta è appoggiata da un motivo che potrebbe raggirare gli utenti ma più volte smentito dalla stessa Poste Italiane. 

Leggi anche:  PostePay Evolution: sviluppate nuove truffe per svuotare le carte di credito

La mail che circola mirando ai dati e al denaro degli utenti, infatti, giustifica la richiesta delle credenziali spacciandosi per Poste Italiane. Invita l’utente a procedere con l’aggiornamento dei dati ritenendo l’azione necessaria per risolvere la sospensione avvenuta in seguito all’inserimento del codice OTP.

Ovviamente nulla di tutto ciò è vero, non vi è alcuna sospensione della carta da temere né la necessità di aggiornare i dati. Come è possibile notare dalla foto qui in alto, Poste Italiane non richiede mai password, pin o credenziali tramite messaggi, email o SMS.